Caffè, come usarlo per sgonfiare la pancia

La bevanda conosciuta in tutto il mondo non è ottima solo come corroborante per iniziare la giornata, ma è utile anche a sgonfiare la pancia. Come ci aiuta il caffè.

Caffè aiuto pancia
Una tazzina di caffè (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Cosa c’è di meglio che iniziare la giornata con una bella tazzina di caffè, magari accompagnata da una brioche? Soprattutto nel nostro Paese l’amore per questa bevanda è quasi un’istituzione e Napoli è la città dove il preparare il caffè è una sorta di “religione”. Forse non tutti sanno, però, che questo prodotto è anche ottimo come aiuto per la nostra bellezza.

In Europa questo drink ha iniziato a diffondersi dopo la metà del XVImo secolo, e in Italia è arrivato a Napoli e Venezia intorno ai primi anni del Seicento. Inutile dire che ha riscosso subito un ottimo gradimento, al punto che proprio in quegli anni hanno aperto le prime caffetterie nella città lagunare.

Oggi la sua polvere viene usata anche per eseguire scrub al viso e al corpo e i suoi fondi possono essere utilizzati addirittura per eseguire una tintura completamente naturale ai nostri capelli!

Caffè: come la bevanda può aiutarci a sgonfiare la pancia

E non è finita qui, perchè bere caffè ci aiuta anche a rendere più piatta la nostra pancia. Un pregio non da poco, e che torna utile soprattutto dal ritorno dalle vacanze estive, dove magari ci siamo lasciati andare a qualche stravizio in più rispetto al nostro solito. Ma come utilizzare la bevanda nel modo corretto, in modo che possa fornirci il suo prezioso aiuto?

Ovviamente il caffè non fa tutto il lavoro “sporco”, sarebbe troppo facile, ma deve inserirsi in un percorso alimentare sano ed equilibrato. Tuttavia, può essere un ottimo supporto nella perdita di peso, anche se va assunto in un preciso momento della giornata e senza arriicchirlo troppo, preferendone la versione più naturale possibile.

Via zucchero e latte, quindi, meglio berlo amaro, o se proprio non si riesce, con del dolcificante (in commercio se ne trovano anche a 0 calorie). Il momento migliore per assaporarlo è proprio la mattina a stomaco vuoto e gli esperti consigliano di berne un massimo di tre tazze al giorno. La caffeina in esso contenuta, infatti, può aumentare la pressione sanguigna, se assunta in dosi troppo elevate. Un consumo morigerato, invece, tende anche a togliere il senso di fame, e quindi aiuta a perdere i chili in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.