Cambiare vita: questa è la città in cui si guadagna e vive meglio

A fare la città migliore in cui vivere concorrono diversi fattori, tra questi il benessere economico e la qualità di vita

Classifica migliori città vivere prima posizione 2022 Trento
(Foto Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando si pensa a dove andare in vacanza spesso ci vengono in mente posti felici, dove non pensare a nulla. Dove godersi buon cibo, paesaggi mozzafiato e interazioni sociali appaganti. Scegliere un posto felice, tuttavia, non è soltanto questione di vacanze, ma anche di scelte a lungo termine. Per questo motivo quando si prende in considerazione un eventuale trasferimento può capitare di chiedersi: qual è la città migliore in cui vivere?

Nel corso degli anni sono state stilate delle vere e proprie classifiche dei posti migliori in cui vivere. Nel 2016 la prima in classifica è stata Frosinone, al secondo posto c’era Verona e in terza posizione Bologna. Un podio che si spostava letteralmente da nord a sud. Negli anni successivi le cose sono un po’ cambiate e il podio si è spostato principalmente al nord.

Qual è la città migliore per vivere? Si trova al nord

Nel 2021, infatti, le tre città migliori in cui vivere sono state Trieste, Milano e Trento, tre delle aree più economicamente sviluppate del nostro Paese. Ciò non può che farci pensare come un buon sviluppo economico contribuisca in larga parte alla qualità della vita urbana: i servizi per i cittadini sono spesso accurati, variegati e puntuali. Pensiamo ad esempio ai trasporti pubblici, oppure all’efficienza delle infrastrutture.

E per quanto riguarda il 2022? ItaliaOggi, in collaborazione con l’università La Sapienza di Roma ha stilato anche per l’anno in corso la classifica delle città migliori in cui vivere. Trento, terza in classifica lo scorso anno, si è guadagnata la prima posizione. In seconda e terza troviamo invece Bolzano e Bologna. Il capoluogo dell’Emilia Romagna, nel corso degli ultimi cinque anni è sempre stato altissimo in classifica, chissà quindi che in quelli a venire non riesca a guadagnarsi la medaglia d’oro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *