Felicità: 7 pensieri negativi di cui devi liberarti SUBITO per raggiungere il benessere mentale

Felicità, come raggiungerla eliminando questi 7 pensieri negativi che non ti permettono di stare bene con te stesso.

felicità 7 pensieri negativi da evitare
Felicità, quali sono i pensieri da evitare per raggiungerla (foto pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La felicità è uno stato d’animo che molto spesso viene frainteso, perché si pensa di provarlo ma tuttavia spesso non è così.

Questo perché spesso entrano in gioco altri fattori, che possono influenzare negativamente il nostro stato d’animo, e per questo impedirci di fatto di essere felici.

Dobbiamo quindi imparare come prima cosa a lavorare su noi stessi, per poterci liberare da schermi mentali e pensieri negativi, che non fanno altro che influire negativamente sul nostro umore e impedirci di essere felici.

Andiamo quindi a vedere 7 pensieri negativi che sono considerati un impedimento alla nostra felicità, assolutamente da bandire dalla nostra mente.

7 pensieri negativi da eliminare per raggiungere la felicità

felicità 7 pensieri negativi da evitare
7 pensieri negativi da eliminare (foto Pixabay)

Il primo pensiero autolesionista che ci impedisce di essere felici è la convinzione di essere costretti a fare tutto da soli, potendo di fatto contare solo su noi stessi. Un pensiero nocivo, che ci impedisce di chiedere aiuto agli altri e di aprirci verso il prossimo e la felicità.

Il secondo pensiero di cui dobbiamo assolutamente liberarci è quello di credere che nella vita vince sempre il più forte, che ci porta inevitabilmente a un comportamento di autodifesa distruttivo per la nostra felicità.

Il terzo è giudicarsi con troppa severità, pensando che la nostra vita non va bene perché non abbiamo raggiunto gli obiettivi sperati, mentre il quarto è guardare al passato senza avere speranza per il futuro, entrambi comportamenti errati e ingiusti verso noi stessi.

Sempre collegato ai precedenti è il quinto pensiero, ovvero pensare di non sapere che strada sta percorrendo la nostra vita. Il disegno non è sempre chiaro, infatti, ma pensarci e deprimerci non gioverà alla nostra felicità.

Il sesto pensiero è vedere il lavoro o lo studio come un’attività spiacevole, una colpa da espiare. Tutto questo è ovviamente negativo e vittimistico.

L’ultimo pensiero che ci impedisce di essere felici è pensare di essere bloccati e senza idee. Bisogna sempre esplorare la nostra mente senza paure, e la felicità sarà a portata di mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *