Capillari sulle gambe, il rimedio è semplicissimo: cosa fare (e non fare) per risolvere

Capillari sulle gambe, quando la fragilità capillare viene vissuta come un inestetismo. Esiste un metodo risolutivo semplicissimo e a portata di mano: cosa fare e non fare

Capillari sulle gambe
Gambe (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

La fragilità capillare è un disturbo che colpisce molte persone, creando delle “macchie” superficiali sulla pelle che in alcuni casi possono essere vissute come un inestetismo. Tra le cause alla base di tale problematica potrebbe risiedere nel sistema circolatorio o in alcune abitudini quotidiane non salubri per il suo ottimale funzionamento. La sedentarietà ad esempio è una delle principali motivazioni per cui si verifica la rottura dei capillari, colpendo in modo incisivo coloro che si trovano costretti a mantenere a lungo la stessa posizione, ad esempio per motivi professionali.

Tuttavia anche rimanere troppo tempo in piedi, al contrario, può influire negativamente sulla fragilità capillare, abitudine che crea a sua volta maggiori rotture. Anche la dipendenza da fumo può essere determinante, tanto da poter constatare un netto miglioramento smettendo di fumare o integrando movimento e passeggiate nella propria routine. In aggiunta alle buone abitudini esistono alcuni metodi risolutivi facilmente adottabili che aiutano molto nel contrastare la fragilità capillare: il rimedio semplicissimo.

Capillari sulle gambe: la soluzione

Capillari sulle gambe
Gambe (Pexels)

La fragilità capillare è una problematica relativamente comune che porta alla superficialità dei capillari e della loro rottura, provocando macchie visibili a livello cutaneo. Per risolvere e attenuare questa condizione è necessario prima di tutto rivolgersi ad un medico per indagare sulla causa, eventualmente consigliando qualche terapia, come la scleroterapia o la terapia laser, efficaci per ridurre visibilmente i capillari. In alternativa è comunque possibile adottare dei rimedi “fai da te” per diminuire questa problematica, come adottare uno stile di vita più sano, a partire dal movimento corporeo.

Passeggiare rappresenta una validissima alternativa, capace di migliorare nettamente la condizione dei capillari e della loro fragilità. Ma quello che non tutti sanno è la possibilità di intervenire attraverso alcuni alimenti che migliorano la circolazione e di conseguenza la funzione dei capillari. I più efficaci sono i frutti rossi, le ciliegie, le prugne, gli agrumi e l’uva rossa, ai quali è possibile associare l’applicazione di gel e pomate specifiche e localizzate acquistabili in erboristeria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *