Castagne arrosto senza il camino: la soluzione per cucinarle in modo impeccabile

Le castagne arrosto sono un must in fatto di autunno. Ecco come cucinarle senza camino in modo facile e veloce: il risultato è impeccabile.

Castagne: come cucinarle
Castagne (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Castagne fanno rima con autunno. Si tratta di un frutto dell’albero di castagno tipico dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa occidentale.

Trovabili in luoghi collinari e montani – in Italia sono presenti da Nord a Sud, soprattutto nelle zone di Cuneo, Vallerano, Roccaspide – si tratta di un alimento molto energetico. Le castagne sono ricche di carboidrati e fibre nonché potassio, ferro, zolfo, vitamine, magnesio e calcio.

Regolatrici dei livelli di zucchero nel sangue, prevengono l’invecchiamento e aumentano le funzioni del sistema immunitario. Inoltre sono alleate di ossa, muscoli, sistema nervoso, metabolismo, intestino e circolazione. Sono anche fantastiche per combattere la tosse e i raffreddori diventando amici in questo periodo dell’anno in cui il cambio delle temperature, porta a malanni di stagioni.

Unico accorgimento non esagerare con le quantità, soprattutto se si hanno problemi di coliti, in quanto questi frutti sono piuttosto calori.

A tutto questo si unisce la loro bontà che le rende così amate. Considerate in passato “pane dei poveri” sono una bontà gustate da sole, oppure cucinate con preparazioni da batticuore come marmellate e torte. Dalla loro polpa si ricava la farina di castagna. Inoltre con le castagne si possono creare gustosi decotti.

Castagne arrosto senza il camino: come cucinarle

castagne
Castange (Canva)

Le castagne sono buonissime cucinate arrosto: si può ottenere lo stesso risultato anche con altri metodi se in casa non si ha il camino.

In primo luogo per cucinare le castagne a casa è necessario immergerle in una ciotola con dell’acqua lasciandole in ammollo dai 30 minuti alle 2 ore. Più restando in acqua più sarà facile inciderle e di conseguenza poi aprirle.

Trascorso questo tempo vanno incise nella parte bombata aiutandosi con un coltello affilato per poi posarle su un foglio di carta da forno e di seguito lasciarle cuocere per 40 minuti a 200 gradi: una volta pronte si pongono in un cestino coprendole con un canovaccio per far sì che si raffreddino eliminando infine la buccia. Il risultato sarà al pari di quelle cotte nel camino.

Altro metodo prevedere al posto del forno l’uso della padella: incise le castagne nella parte alta si pongono in padella per poi cuocerle per 40 minuti a fiamma bassa, girando di tanto in tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *