Capelli elettrici, il sistema infallibile per farli tornare subito normali

Capelli elettrici, una problematica che aumenta nei mesi più freddi e causa non pochi fastidi: il sistema infallibile per ripristinare la forma naturale

Capelli elettrici
Capelli elettrici (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

I capelli sono incredibilmente sensibili ai cambiamenti atmosferici ma anche alla cura che ricevono quotidianamente. Per tale motivo l’haircare routine rappresenta uno strumento necessario ed efficace per mantenerle sana e lucente la chioma, oltre che correttamente nutrita. L’insufficienza di idratazione è la prima causa che determina un fastidio particolarmente diffuso nei mesi più freddi dell’anno: i capelli elettrici.

Appaiono così crespi, denutriti e disordinati, ma soprattutto critici per dare loro una forma o una piega accattivante. Il primo metodo per sopperire alla disidratazione è sicuramente condurre un’alimentazione sana, ricca dei nutrienti preziosi per la salute dei capelli, come la frutta secca. Tuttavia esistono alcune strategie da adottare nella cura quotidiana della chioma, con effetti immediati ed evidenti sul loro aspetto: come eliminare del tutto la spiacevole problematica e donare nuovamente nutrimento.

Capelli elettrici: il sistema infallibile per rimediare

Capelli elettrici
Siero per capelli (Pexels)

Il modo migliore per prendersi cura dei capelli, soprattutto quando subentra l’effetto “elettricità” tipico dei mesi più freddi, è partire dallo shampoo. Prima di tutto è necessario tenere a mente che la temperatura dell’acqua non deve mai essere troppo calda, ma soprattutto che la pulizia del cuoio capelluto andrebbe svolta con un massaggio prodotto attraverso i polpastrelli e mai grattando con le unghie. Stimolare in questo modo il microcircolo permette di beneficiare di una ricrescita più veloce, oltre che di effettuare una corretta pulizia.

La scelta dell’acquisto deve rigorosamente vertere su prodotti idratanti a base di oli vegetali, come mandorla, cocco, argan, che donano nutrimento e lucentezza alla chioma. Il balsamo non deve mai mancare soprattutto sulle lunghezze e sulle punte, che risentono maggiormente degli effetti del tempo. Anche l’asciugamano ricopre un ruolo importante, poiché riducendo la quantità di acqua presente sui capelli, sarà possibile abbattere le tempistiche di asciugatura.

L’asciugamano in microfibra è ideale per assorbire quanto più acqua possibile, per una minore esposizione alle fonti di calore.  In commercio sono presenti anche alcuni sieri e maschere anti-crespo, prodotti perfetti per infondere nutrimento alle lunghezze. Capaci di idratare profondamente i capelli, le formule più nutrienti donano protezione alle cuticole, responsabili del temuto effetto crespo.

Infine anche la spazzola potrebbe essere determinante per evitare i capelli “elettrici”, strumento di cui non si dovrebbe mai abusare. Nel caso di questa spiacevole problematica, è la spazzola in nylon a rivelarsi particolarmente efficace. Tuttavia il metodo più rapido per rimediare all’effetto elettrostatico, che in alcune condizioni atmosferiche si presenta improvvisamente, è applicare sulle punte della semplice crema idratante, che combatte immediatamente l’aspetto crespo, rendedoli districati e idratati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *