Pennello per il fondotinta, mini-guida per scegliere il migliore

Oltre a scegliere il fondotinta perfetto, è necessario avere il pennello giusto per avere un viso perfetto e senza imperfezioni. Ecco quale scegliere.

Pennello per il fondotinta
Ecco come scegliere il pennello migliore per l’applicazione del fondo (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Tornate dalle vacanze, la BB Cream lascia spazio al fondotinta. Per ogni make up che si rispetti sappiamo che ad ogni prodotto corrispondono gli strumenti adatti per una giusta applicazione. Il fondotinta, in commercio, può avere varie formule: liquido, mousse o in polvere compatta. Il ruolo principale del fondotinta è di uniformare l’incarnato, eliminando le discromie dovute alle macchie della pelle, rendendola omogenea e luminosa. Di fatti, chi solitamente sceglie una texture più coprente è per chi ha imperfezioni più marcate, oppure più leggero se non si hanno particolari problemi alla pelle, l’importante è scegliere la tonalità che più si avvicina al nostro colore naturale. 

I meno esperti tendono ad applicare il fondotinta col primo pennello che gli capita sotto mano, non tenendo in considerazione che a seconda dello strumento il risultato cambia, di fatti è preferibile scegliere il pennello per fondotinta più adatto oppure utilizzare la beauty sponge, tanto in voga negli ultimi anni. Ecco di seguito, come scegliere il pennello per fondotinta migliore a seconda della formulazione del fondo che usiamo. 

Per una resa migliore del make up è essenziale scegliere il pennello per fondotinta ideale

Pennello per il fondotinta
Pennello o Beauty Sponge? Due strumenti per il fondo con effetto diverso (Freepik)

Se nella nostra borsa dei trucchi abbiamo un pennello a lingua di gatto, è perfetto per l’applicazione di un fondotinta liquido che garantisca massima coprenza a seconda della pressione che vogliamo applicare e del risultato che desideriamo. Realizzato con setole compatte e fitte per garantire un incarnato omogeneo dall’effetto porcellana.

Per chi soffre di una pelle grassa e oleosa, il fondotinta in polvere o compatto, è la soluzione ideale e può essere applicato direttamente con la spugnetta. Il risultato è una pelle levigata e opaca, ovviamente bisogna prestare attenzione alla quantità poiché, se non esperte, si possono mettere in risalto impurità e pellicine.

Negli ultimi anni, i pennelli per fondotinta hanno lasciato spazio alle beauty blender e alle spugnette per l’applicazione del fondo, in questo caso il risultato cambia a seconda della forma e del materiale di cui esse sono composte. 

Il lattice sarà l’ideale per chi desidera pratica un look veloce, mentre in gomma piuma inumidito con l’acqua per una resa più leggera , il silicone per chi non vuole fare sprechi di prodotto. Rispetto al pennello per fondotinta, la spugnetta rende l’incarnato più naturale. Dopo aver completato il make up sarà necessario pulire per bene gli attrezzi in modo da eliminare i batteri nascosti nelle setole, dunque basterà lavarli accuratamente con il  sapone e asciugare all’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.