Regina Elisabetta e i messaggi in codice: cosa comunicava con la borsa – SCONVOLGENTE

La Regina è scomparsa l’8 settembre scorso, ma è ancora nella memoria di tutti, indimenticabile con la sua perenne borsa e i suoi messaggi nascosti.

regina elisabetta messaggi borsa
Regina Elisabetta II (Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lunedì si terranno i funerali di Stato della Regina Elisabetta II, spirata a 96 anni l’8 settembre scorso al castello di Balmoral. In queste ore i cittadini inglesi stanno facendo code letteralmente chilometriche per poterla salutare un’ultima volta, e ci si aspetta che la diretta delle sue esequie sarà uno degli eventi televisivi più seguiti in assoluto.

Amatissima dai suoi sudditi, per 70 anni ha regnato su un Paese che ha visto importanti cambiamenti, incontrando e lavorando con ben 15 primi ministri britannici, un vero record mai eguagliato prima.

Famosa per il suo senso del dovere, il suo stile ha fatto storia, con i completi coloratissimi che spesso indossava (“mi devono poter vedere immediatamente” spiegò) e l’irrinunciabile borsa con manico che teneva tra le mani o appesa al braccio.

Quello che forse non tutti sanno, però, e che proprio con quest’ultimo accessorio lanciava messaggi ben precisi ai suoi collaboratori, senza bisogno di proferire verbo. Ecco i suoi significati nascosti.

Regina Elisabetta II: i messaggi nascosti della sua borsetta

Un accessorio molto amato dalla sovrana britannica, che si serviva per i suoi modelli, solo del pellettiere di fiducia Launer, artigiano di origine ebrea che aprì la bottega ancora negli anni Quaranta. Tra i primi membri della Famiglia Reale a servirsi di lui, la Regina Madre, che poi passò la sua “passione” anche alla figlia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily)

Pare che la Regina ne possedesse alla fine ben 200, di diversi colori ma dalla forma inconfondibile, quadrata o rettangolare con manici da poter poggiare sul braccio. Ed è appurato che Elisabetta le usasse proprio per lanciare degli ordini ai suoi aiutanti, sia a Palazzo che durante eventi o visite.

Per esempio, se appoggiava l’accessorio a terra, voleva dire che la conversazione o l’evento erano pocoi interessanti e i suoi collaboratori avrebbero dovuto toglierla dall’imbarazzo. Se invece passava da un braccio all’altro, era il segnale che stava ad indicare che la persona di fronte a lei si stava dilungando troppo. Borsetta sul tavolo? La cena o il pranzo dovevano terminare immediatamente. Discorso diverso se teneva la borsa sul braccio sinistro e i guanti con la mano destr, in questo caso la conversazione era particolarmente interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.