Addio odore di frittura: il trucco della nonna per eliminarlo subito dalla cucina

Piace a tutti, e rende gustose anche le pietanze più semplici. La fruttura è golosa, ma purtroppo lascia un brutto odore in cucina. Ecco come toglierlo.

Frittura come togliere odore
Frittura di pesce (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Non c’è nulla di meglio di una bella frittura mista di pesce, in particolare durante l’estate, accompagnata da un bel bicchiere di vino bianco e la compagnia degli amici. Peccato che, soprattutto se fatta in casa, tende a impregnare tessuti e ambienti, in particolare quelli della cucina.

Inoltre va anche detto che questo tipo di cottura non è certo il migliore se si intende smaltire qualche chilo di troppo o tenere sotto controllo i livelli del colesterolo nel sangue. L’olio infatti va a depositarsi sul cibo, assieme a certe sostanze tossiche, se non si sta più che attenti.

La temperatura del fritto deve essere infatti di 180 gradi, superati i quali il liquido si brucia, rilasciando sostanze nocive che fanno molto male al nostro organismo, come l’acroleina.

Inoltre bisogna scegliere con cura anche l’olio da utilizzare, poichè il punto di fumo è diverso per ciascuno di loro. Gli oli di semi vari, o quelli di mais o girasole,ad esempio, sono i meno indicati, poichè iniziano a bruciarsi già dai 150 gradi. Idem anche per quello extravergine, che inizia a fumare dai 190°. Quello migliore è l’olio di arachidi, con un punto di fumo più tollerante.

Frittura a casa? Come togliere il suo odore una volta per tutte

Cosa fare, però, se dopo aver preparato un bel piatto di patatine fritte o una frittura mista, ci rendiamo conto di avere tutta la cucina e parte della casa inondati dal caratteristico cattivo odore? Ebbene, in soccorso ci arriva un rimedio “della nonna”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ecobioshopping.it (@ecobioshopping)

Tutto ciò che ci serve sono 2 limoni, alcune foglie di salvia, dei chiodi di garofano, 2 rametti di rosmarino, una pentola e dell’acqua. ora non resta che mettere la pentola con l’acqua, buttandoci dentro i limoni tagliati a fettine, quindi il resto degli ingredienti. bisognerà far andare il tutto a bollore per 5 minuti, quindi spegnere e lasciar spandere il vapore per la cucina.

Una volta che il liquido si sarà raffreddato, potrete notare che non solo l’odore di frittura sarà sparito, ma l’ambiente profumerà di limone speziato. L’acqua profumata potrà quindi essere travasata in un contenitore spray e usata per detergere e profumare le superfici di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.