Frigorifero, stai sbagliando e ti costa di più: se fai questo, risparmi tantissimo in bolletta

Se stai utilizzando il frigorifero in questo modo, avrai una bolletta salatissima! Ecco cosa bisogna fare per risparmiare soldi ed utilizzare al meglio il frigo durante i mesi estivi. Scopriamo come risparmiare sulla bolletta!

frigorifero
(Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

In estate, l’esigenza di consumare bibite e cibi freschi è un richiamo al quale non riusciamo a resistere. L’amico numero uno per questo è il frigorifero. Il frigo è l’elettrodomestico che ci permette di conservare alimenti e bevande a temperature fresche, che durante la bella stagione è una mano dal cielo!

Tuttavia, non sempre i frigoriferi mantengono una temperatura tale da raffreddare in modo corretto gli alimenti all’interno. Spesso ci viene da dare la colpa al frigorifero, tuttavia in realtà la colpa è soltanto nostra. Le motivazioni possono essere molteplici come: l’aver caricato troppo il frigo, aver aperto troppe volte lo sportello, peggio ancora non aver regolato la giusta temperatura del termostato.

Inoltre, ciò comporta un rincaro sulla bolletta. Quindi come risparmiare soldi, utilizzando correttamente il frigorifero? Scopriamo cosa possiamo fare per ottimizzare al meglio l’utilizzo di questo elettrodomestico.

Frigorifero: se lo imposti in questo modo risparmierai molti soldi

frigorifero
(Freepik)

Come risparmiare soldi sulla bolletta? Prima di tutto è necessario sapere che, il frigo è un elettrodomestico che va regolata la temperatura a seconda del periodo dell’anno. In estate, infatti, la temperatura ottimale per conservare al meglio gli alimenti e le bevande, per averle fresche e che durino di più in modo da non gettare alle ortiche i soldi, è fra i 0° e i 5°C.

In questo modo, anche se avessimo un frigorifero sta colmo, saremo certi di conservare correttamente il cibo e che non ci sia la proliferazione di batteri nocivi per la nostra salute. Solitamente, la funzione del termostato è posizionata all’esterno o all’interno del frigo con un apposita manopola o pulsante, per regolare le funzionalità dello stesso. Se non sappiamo dove cercare, uno sguardo al manuale d’istruzioni può, sicuramente, aiutarci nell’impresa.

Oltre alla regolazione del termostato va anche detto che agevola il raffreddamento del cibi e l’utilizzo delle funzionalità del frigorifero, anche posizionare la spesa correttamente all’interno degli appositi scomparti. Nei ripiani centrali e superiori, vanno riposti alimenti già cotti o che devono essere consumati a breve. Latticini e insaccati. Nel ripiano inferiore, vanno posti gli alimenti come carne e pesce crudo.

Nel cassetto inferiore, vanno riposti la frutta e la verdura. Nello sportello in basso, bevande e salse e nel lato superiore le uova. Infine, è necessario non aprire spesso il frigorifero e assicurarsi della chiusa per permettere ai cibi di raffreddarsi e mantenersi al meglio.

Tutte queste piccole attenzioni vanno seguite di pari passo all’igiene del frigo. E’ necessario pulirlo per assicurarsi che funzioni al meglio, magari con una soluzione di acqua e bicarbonato di sodio. In questo modo eviteremo la formazione di batteri nocivi e non utilizzeremo prodotti chimici che a contatto con gli alimenti possono danneggiare la nostra salute.

Per combattere i cattivi odori del frigorifero? Niente di più semplice. Utilizziamo una fetta di limone, una patata o una ciotola di caffè potrà eliminare tutti gli odori sgradevoli che aleggiano nel nostro frigo. Quindi, eseguiamo questi semplici consigli per ottimizzare la funzionalità del frigo e risparmiare sia sulla bolletta che sulla spesa, poiché in questo modo saremo certi del mantenimento ottimale dei cibi e non dovremo gettare nulla prima del previsto. Tutte queste nozioni insieme ci garantirà un gran risparmio economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.