Parigi, città dell’amore “infestata”: nel 2022 salta la vacanza – il motivo

Se cercate di fare un viaggio a Parigi, dovrete star ben attenti a questi simpatici animali che ormai hanno sommerso l’intera città. 

parigi
(Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Le immagini di Parigi, per quanto sia simbolo di bellezza e romanticismo ad oggi c’è un dettaglio che sicuramente, non è sfuggito all’occhio del mondo. Stanno spopolando su tutto il web, le foto che vedono la bellissima città di Paris sommersa dai topi. Lo scenario è da film horror e molti sono gli abitanti di Parigi che stanno protestando per far fronte ad un problema che può avere degli effetti devastanti a livello sanitario.

Scopriamo nel dettaglio cosa è accaduto e le Parigi notizie dell’ultimo minuto sull’accaduto.

Visitare Parigi: una passeggiata fra i ratti

parigi
(Freepik)

La polemica ha visto protagonista la consigliera comunale, animalista, Douchka Markovic. La consigliera ha sostenuto la difesa dei piccoli roditori di Parigi. In questo caso specifico ha dichiarato, di vedere la popolazione dei topolini non come un problema sanitario ma come aiuto nella gestione dei rifiuti parigini.

La cosa ha dato scandalo e il popolo parigino ha iniziato a commentare in modo non proprio ironico l’accaduto. Inoltre, lo stesso vice-sindaco della capitale ha dovuto precisare che le affermazioni sostenute dalla consigliera, paladina degli animali, sono prettamente sue e non rappresentano il pensiero del Comune.

Per far rendere conto alla comunità di quanto possa essere un serio problema il girovagare liberamente dei topi in città, è dovuta intervenire l’Accademia nazionale di medicina. Quest’ultima ha dovuto ricordare le numerose infezioni e patologie che possono attaccare l’uomo, proprio a causa dei roditori. Quindi, è un serio rischio per la salute degli abitanti essere esposti al rischio di graffi o morsi da parte dei topi.

Purtroppo il problema dei topi a Parigi si è diffuso anche a Marsiglia. Le due iconiche città sono fra le più infestate non solo della Francia ma del mondo e, quindi c’è un bisogno urgente di affrontare il problema. Questo perché l’esposizione agli escrementi, morsi o graffi di questi animali può portare alla diffusione del tifo e di tante altre malattie potenzialmente mortali per la salute dell’uomo.

La risposta per combattere questo fenomeno arriva direttamente dai cittadini. Gli abitanti parigini hanno organizzato delle brigate volontarie armate di tutto il necessario per procedere alla derattazione. Le segnalazioni mirate permettono di svolgere un lavoro accurato e meticoloso. Con la speranza che l’unione fa la forza e, questo problema venga definitivamente debellato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.