Sale, aggiungerlo al cibo accorcia la vita: lo studio che lo dimostra – PAUROSO

Da un recente studio è emersa la verità. Il sale sembra accorciare le aspettative di vita. Analizziamo nel dettaglio ciò che è stato scoperto.

sale fa male alla salute studio pauroso
(Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Avere uno stile di vita attivo abbinato ad un’alimentazione sana ed equilibrata, è la chiave per ottenere un corpo in salute. Come ben sappiamo ormai, l’eccesso è la causa di molti problemi di salute che possono sfociare anche in patologie gravi. Alcune di queste possono essere il diabete ma molte più persone generalmente soffrono di ipertensione e malattie cardiovascolari che compromettono lo stato di salute dell’individuo.

Non a caso un’eccesso di sale può facilitare l’insorgenza di queste patologie ma che altre come il sovrappeso e l’obesità. Poiché il consumo di sale tende nel corpo a favorire la sensazione di sete che spesso viene placata da bevande gassate, dannose per l’organismo. Il tutto può ricapitolare in un circolo pericoloso per la nostra integrità.

Il consumo eccessivo di sale inoltre può favorire anche ictus e infarti e quindi la cosa migliore da fare sarebbe limitarne il consumo. Quindi la domanda lecita è: il sale accorcerebbe davvero la vita? Uno studio ci svela la verità.

Sale: può accorciare le aspettative di vita

sale fa male alla salute studio pauroso
(Freepik)

Un recente studio portato avanti per ben 9 anni dagli esperti dell’università di New Orleans, ha coinvolto più di 500 mila persone. Nello specifico l’esperimento prevede l’aggiunta di sale nei cibi cotti, non in quelli industrializzati. Gli aspetti che sono stati analizzati per lo studio sono stati eseguiti prendendo nota dai partecipanti, dello stile di vita e dall’alimentazione oltre che sugli esiti dei test delle urine.

Inoltre negli aspetti da analizzare nell’arco del tempo è stato anche messo in evidenza se nel corso degli anni quali patologie siano emerse. Secondo i dati riportati dallo studio molti coloro che sono deceduti avevano un età che si aggira intorno ai 75 anni, tali decessi sono stati considerati prematuri.

Ciò comporta che chi ha consumato una quantità eccessiva di sale nei cibi, ha un’aspettativa di vita minore del 28% rispetto a chi consuma in modo parsimonioso questo elemento. La risposta definitiva quindi è che: il sale è importante per molte funzioni del nostro organismo ma come tutto va assunto con parsimonia. In quanto il sale è spesso presente in molti cibi industriali oltre che già presente negli affettati e tanti altri cibi come i latticini.

Quindi non bisogna esagerare con l’aggiunta del pizzico di sale perché potrebbe portare a problemi patologici molto gravi e ad eventi drammatici come ictus, trombosi e malattie circolatorie. Quindi è bene assumerne poco e non eccedere. Tutto assunto in modo eccessivo può portare a conseguenza gravi. Avere una dieta equilibrata ricca di fibre e frutta, cereali integrali, pesce e verdura con un po’ di movimento vi garantiranno anni di salute in forma e benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.