Elon Musk dice NO a Twitter: ha cambiato idea – il motivo è sconvolgente

Elon Musk rifiuta l’acquisto di Twitter per un motivo assurdo. Il social provvederà legalmente nei confronti di Elon. Sveliamo cosa è successo.

Elon Musk twitter rifiuta acquisto social
Elon Musk (Foto by Gilbert Carrasquillo – Getty Imagines)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il mondo social è in continua evoluzione, nonostante si creda che il web non possa andare in contro a periodi difficili  anch’esso è soggetto a momenti di crisi come vale per il mercato globale. Il web, nello specifico, i social hanno dato la possibilità a milioni e milioni di persone di mettersi in gioco nel campo lavorativo creando dei piccoli imperi. Da Facebook a Tik Tok.  Ma il social che sta facendo parlare di sé nelle ultime ore è Twitter. Una notizia sconvolgente scuote l’anima di questa azienda. Ecco cosa è successo.

Elon Musk: rifiuta di acquistare Twitter

Elon Musk twitter rifiuta acquisto social
Twitter (Freepik)

Twitter è uno sei social media più utilizzano in America e da Elon Musk arrivò la proposta per l’acquisto dell’azienda per 44 miliardi. Ma prima che l’acquisto avvenisse, Elon Musk ha deciso di interrompere ogni sorta di rapporto e di rifiutare l’acquisto del colosso social a causa di una mancata “trasparenza” dei dati commerciali forniti. Altre volte Twitter si è visto respingere richieste di Elon Musk, e da parte di quest’ultimo è assurdo rifiutare tali compromessi.

Sta di fatto che dopo aver reso pubblica la notizia che Elon Musk non avrebbe più acquistato Twitter, quest’ultima ha perso nel trading della Borsa Americana ben il 9% delle azioni. E con questo avvenimento sicuramente aumenteranno ancora di più i posti vacanti nel colosso social. Infatti da poco erano state sbloccate le assunzioni dopo aver licenziato almeno 30.000 lavoratori. Tutto ciò a causa della crisi che interessa il mondo del web. Elon Musk si vede deciso nella sua scelta e non ha più nessuna intenzione di acquistare il social americano, infatti le discussioni in abito del finanziamento dell’acquisto sono completamente cessate.

Infatti per far fronte alla crisi, Marc Zuckerberg, fondatore di Meta-Facebook, ha annunciato ai suoi dipendenti che questo sarà l’inizio di un periodo, di passaggio, critico per il lavoro online che prevederà una mole di lavoro molto elevata a fronte della metà del personale che sarebbe richiesto per affrontare al meglio le richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.