Un tessuto economico sta battendo il cotone e la seta. Di cosa parliamo?

Un tessuto economico e molto efficace sta conquistando le passerelle di tutto il mondo e attira sempre più stilisti. Scopri qual è.

tessuto economico qual è
(Paulo Sergio Zembruski – Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando si parla di tessuto economico c’è chi pensa al cotone, chi al lino e chi alla lana. Beh, sembrerà sorprendente, ma la risposta non è nessuna di queste tre. Sappiate infatti che gli stilisti hanno usato e vogliono ancora usare per le creazioni del prossimo futuro un tessuto inaspettato, che sconvolgerà i puristi.

Infatti, la moda sta facendo di tutto in due direzioni. Il primo è quello di rendere la moda più sostenibile, il secondo – come tutte le aziende – è quello di ridurre costi di produzione, mantenendo alta la qualità. Nel fare questo, un particolare materiale ha messo talmente tutti d’accordo che ora gli stilisti se lo stanno contendendo sul mercato per realizzare le prossime collezioni con un vantaggio competitivo in più rispetto agli altri non solo nella produzione, ma anche per le caratteristiche finali degli abiti.

Il nuovo tessuto economico che tutti vogliono e le sue caratteristiche tecniche

tessuto economico viscosa
(Urszula Mazurkiewicz – Pixabay)

Il tessuto economico più amato di sempre dagli stilisti è la viscosaNon è raso, non è cotone, non è né seta né lino. Per questo, la viscosa sta attirando i riflettori su di sé grazie alle caratteristiche tecniche che dona all’abito confezionato. Ma cos’è? La viscosa è di partenza una fibra di cellulosa che però viene trattata chimicamente per ottenere l’effetto desiderato. Può essere anche sostenibile. Per averla più rispettosa dell’ambiente, basta controllare sull’etichetta dell’abito prima di procedere con l’acquisto.

Perché tutti stanno adorando questo tessuto e lo vogliono nelle loro collezioni? Perché è molto leggero rinfrescante. In più, si presta benissimo alle stampe. La migliore è sempre più richiesta dai clienti dell’haute couture, perché è traspirante, resiste molto bene all’umidità e offre una serie di lavorazioni che diventano una vera e propria ispirazione per gli stilisti.

In passato la viscosa si usava solo per gli abiti di bassa fattura o nei foulard. Usarla nell’haute couture significa aver finalmente capito che il mondo sta cambiando e dare il proprio contributo anche in un’ottica sostenibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.