Smettere di mangiarsi le unghie: i metodi infallibili per tornare a sfoggiare una manicure da urlo

Mangiarsi le unghie è un vizio fastidioso e molto diffuso. Ecco come smettere con una serie di strategie, tornando a sfoggiare una manicure da urlo.

Smettere di mangiarsi le unghie
Smettere di mangiarsi le unghie (Foto di Karolina Grabowska da Pexels)

Sottilissime e quasi inesistenti. Mangiarsi le unghie è un vizio insidioso con cui molti devo fare i conti. Un’abitudine che porta a mani poco curate, ma che non ha solo un impatto a livello estetico.

Questo gesto infatti mette la salute a rischio in quanto mangiandosi le unghie si possono creare abrasioni che possono infettarsi, essendo che le mani entrano a contatto con innumerevoli oggetti durante la giornata. Proprio per questo inoltre metterle in bocca con costanza aumenta la possibilità di entrare a contatto con germi. Inoltre comporta problematiche a livello orale, tra danni ai denti e alle gengive, con possibili lesioni.

L’onicofagia è anche la spia di un malessere psicologico, in quanto gesto con cui scaricare le tensioni, destinato a diventare un automatismo, di cui è difficile liberarsi nel lungo periodo.

Tuttavia esistono una serie di rimedi per mettere un freno a questo vizio, con cui dirgli per sempre addio.

Smettere di mangiarsi le unghie: le strategie da adottare

Unghie mangiate addio: ecco come
Unghie manicure (Foto di cottonbro da Pexels)

Dal mondo della cucina, a prodotti ad hoc, esistono diversi rimedi per smettere di mangiare le unghie. Tra questi strofinare su di esse alimenti dal forte gusto come peperoncino, aglio e cipolla in modo che si impregnano di questi sapore, disincentivando il mangiarle.

Esistono poi smalti finalizzati proprio per questo obiettivo: spesso di colore trasparente, contenenti proprietà benefiche per rigenerare le unghie messe a dura prova, dal gusto cattivo portano a non mangiarsele.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Dieta e gusto, la bevanda ipocalorica che ti aiuterà a perdere peso

In fatto di smalti è possibile puntare su soluzioni come il gel. Una bella ricostruzione, sempre che lo stato delle unghie mangiate non sia troppo avanzato, farà sì che si voglia mantenerla intatta, evitando di mettere le mani in bocca.

Oltre a questo è possibile utilizzare rimedi come farmici specifici o ancora cerotti ad hoc nonchè app studiate per motivare nel percorso per dire addio a questo vizio in meno di venti giorni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Sbiancare i denti con il cacao, ecco come farlo con questo metodo

Esistono poi soluzioni antistress per scaricare le energie in altro modo, evitando di prendersela con le unghie. Per distendere i nervi si può puntare sull’attività fisica, la meditazione, la mindfulness e attività creative come gli album da colorare, grande trend nell’ultimo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.