Moda sostenibile, quando l’etica incontra lo shopping: borse eco (e fashion)

La moda sostenibile raggiunge livelli conscious sempre più elevati: alcune fashionissime idee per uno shopping di borse etico

Borse ecosostenibili
Made for a Woman (Instagram)

Anche la moda (finalmente) sta lentamente prendendo coscienza dell’impatto ambientale dato dalla produzione tessile. “Ecosostenibile” non è più solo un’irraggiungibile utopia o un’etichetta da apporre strategicamente su qualche rara creazione, ma un movimento che sta coinvolgendo sempre più brand. Una scelta, quelle etica, che spetta tuttavia anche ai consumatori per contribuire al circolo virtuoso della salvaguardia dell’ambiente.

Coniugare moda e sostenibilità è possibile, come ha dimostrato una strepitosa Billie Eilish in Gucci al Met Gala 2022, totalmente upcycled. Per questo non è necessario compiere scelte di minimalismo estremo: alcune volte lo stesso acquisto può rappresentare un’azione concreta verso un mondo più green. Ecco come, per quanto riguarda l’irrinunciabile accessorio preferito di ogni look, le borse: alcuni esempi del sorprendente matrimonio tra fashion e produzione green.

Borse sostenibili (e fashion)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Laura Pausini, alla finale dell’Eurovision veste l’iconico brand ed è uno spettacolo per gli occhi

Atelier du sac” rappresenta il perfetto esempio di moda circolare, con la collezione “As you Feel“, 100% naturale e vegana. Dal design elegante e casual allo stesso tempo, con un’inconfondibile animo estivo trasmesso dal contrasto tra il bianco puro e il color terra bruciata, rappresenta anche un accessorio ideale per gli outfit della stagione. Creata con l’utilizzo di canvas di cotone biologico unito agli scarti della lavorazione di mele, è l’incredibile risultato di ciò che si riesce ad ottenere con materiali recuperati e riciclati.

Dalla straordinaria collaborazione di Risacca e Giglio.com, nasce il progetto (mediterraneo) ecosostenibile per eccellenza. “Risacca x Giglio” è una collezione di magnifiche borse create con reti da pesca riciclate, il cui devoluto andrà a finanziare il progetto di laboratorio specializzato in riciclo della più grande fonte di dispersione di plastica in mare. Un’azione concreta per la salvaguardia degli ecosistemi marini, ma impegno ambientale a parte, sono anche meravigliosi pezzi di artigianato.

Made for a woman” fonda le radici in Madagascar, con l’obiettivo di promuovere l’autonomia economica delle donne locali e migliorarne la qualità della vita. Le artigiane impiegate nella creazione delle borse hanno infatti subito abusi, stenti e ingiustizie prima di far parte di questo progetto, che non vanta “solo” un fine straordinariamente etico. L’impegno ecologico si traduce nell’utilizzo di rafia sostenibile, che dà vita a coloratissime creazioni dal design davvero unico e affascinante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Milano si svela con l’evento “Open House”: la città attraverso l’architettura

Ben più conosciuto il brand luxury “Malberry“, che ha creato il perfetto risultato delle sempre più convinte intenzioni ecosostenibili del brand nella rivisitazione della classica “Lily“. Ribattezzata con l’aggiunta del termine “Zero“, che si riferisce alle emissioni date dalla sua produzione. Solo uno dei tanti obiettivi ambientali posti dall’azienda, che lavora al progetto di abbattere completamente le emissioni entro il 2035.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.