Veronica Ruggeri e l’apoteosi del riccio perfetto: ecco i segreti per una chioma così definita

Veronica Ruggeri e i suoi ricci perfetti: se ti stai chiedendo perchè i tuoi non sono lontanamente così definiti, ecco cosa stai sbagliando

Veronica Ruggeri
La giornalista Veronica Ruggeri (Instagram)

Almeno una volta nella vita, il popolo delle lisce ha invidiato la vostra chioma ribelle e appariscente guardandosi allo specchio. Che voi lo sappiate è il minimo, prima di disperare nel cercare di contenere i vostri voluminosi ricci, che non vogliono saperne di rispondere ai vostri ordini. Quello che cercheremo di illustrare attraverso la magnifica immagine dell’inviata del programma Le Iene, è che avere meravigliosi ricci disciplinati è possibile.

E se mentre guardi la foto della giornalista, ti chiedi come mai la tua chioma non risponda alla stessa definizione, devi sapere che stai sbagliando qualcosa. Ogni passaggio dell’hairstyling è di cruciale importanza per raggiungere l’obiettivo “Veronica Ruggeri”, ma una specifica ti solleva parzialmente dalle responsabilità: il tuo taglio è giusto per il tipo di riccio? Scopriamolo insieme.

Veronica Ruggeri: il riccio perfetto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Questi vestiti di Zara sono perfetti per una cerimonia (e per qualsiasi altra occasione)

Definiti, voluminosi al punto giusto, sani e lucenti: i ricci di Veronica Ruggeri sono l’ossessione dell’hairstyle più desiderabile che si possa ammirare. Tutto coincide in quello che si può definire capolavoro: il taglio perfettamente scalato per creare la giusta proporzione, i capelli nutriti abbastanza da eliminare completamente l’effetto crespo, e cosa non meno importante, il colore. Anche questo è un fattore decisivo nella percezione della chioma, e lei sfoggia un bellissimo ramato dai toni caldi del caramello, che si sposa perfettamente con il suo incarnato.

Ogni riccio ha le sue necessità e le sue proporzioni, questo è il punto di partenza per scegliere il taglio. Con un riccio tendente al mosso, la prima regola è non appesantire la chioma. Evitare le extra lunghezze e optare invece per un taglio medio tendente al corto e soprattutto molto scalato aiuterà a non appiattire le onde. Se invece si tratta di un capelli riccio molto “stretto”, perfetto un taglio corto o una lunghezza media, che si presta a questo tipo di riccio creando autonomamente un volume ineccepibile. Per chi ha ricci abbastanza definiti, optare per le lunghezze non sarà certo un problema, purchè scalate al punto giusto Non troppo e non insufficientemente, il risultato potrebbe rivelarsi in entrambi i casi un totale “fallimento”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cowash, il metodo per lavare i capelli che sta spopolando adesso: come funziona?

Per una salute dei capelli al top ed evitare l’effetto crespo bisogna bandire i prodotti a base alcolica, come la lacca, e optare piuttosto per una spuma modellante. Per quanto riguarda il lavaggio, più lo shampoo sarà naturale e meno comprometterà la vostra chioma. Utilizzare un panno in microfibra per asciugarli, rigorosamente solo tamponando, sarà necessario per non spezzare i capelli nel momento di più elevata fragilità. Per la messa in piega, non si può assolutamente rinunciare al diffusore, insostituibile per creare il giusto volume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.