Bellezza: lo strano trend dei filtri che valutano l’aspetto fisico

Sui social se ne possono trovare a decine. Sono quei filtri che valutano l’aspetto fisico del soggetto che li usa, in una scala da 1 a 100. Solo un gioco?

Filtri di valutazione di bellezza
Un filtro di valutazione bellezza (screenshot Tik Tok)

I filtri sono da tempo una costante dei social e ne esistono di tutti i tipi, da quelli per cambiare lo sfondo o il paesaggio che ti circonda, a quelli che aggiungono elementi particolari al tuo viso, come disegni strani sulle guance e simili.

Ne esiste un tipo, però, che sta spopolando da qualche tempo a questa parte, in particolare su Tik Tok, il social oggi maggiormente usato dai giovanissimi, che lo amano per la possibilità di caricarci brevi video della manciata di qualche secondo con balletti o challenge varie.

Il filtro in questione è una sorta di scanner che esamina il viso del soggetto, decidendo tramite algoritmi che percentuale di bellezza possiede. In rete si trovano letteralmente milioni di video, specialmente di giovanissime, che si registrano mentre lo provano e non si può fare a meno di notare, a volte, la loro delusione o irritazione nel vedere un punteggio basso.

In alcuni casi le ragazzine (e ragazzini, ci sono tanti adolescenti anche di sesso maschile che li provano) addirittura li provano prima senza make up e poi con, nella speranza di veder salire il punteggio.

Filtri con valutazione di bellezza: una realtà distorta

L’impressione è che quello che dovrebbe essere un gioco, in realtà per molte di loro non lo sia, e lo prendano con più serietà del dovuto. Questi filtri, che Allure US ha definito “disturbanti”, in realtà non hanno nessun tipo di fondatezza, e non seguono regole precise, ma funzionano random.

Filtri di valutazione di bellezza
Un filtro di valutazione bellezza (screenshot Tik Tok)

Molte ragazze, in particolare le giovanissime, lo prendono molto seriamente, e ciò va a influire su un periodo già di per sè molto particolare, minando la sicurezza in loro stesse. Eppure, nonostante si senta parlare di body positivity e di accettazione di sè, questi filtri non accennano a diminuire se non a sparire, e anzi, ne nascono sempre di nuovi.

Leggi anche –> Trattamenti viso: il massaggio non è mai stato così goloso!

Leggi anche –> Gonna plumage, il trend della primavera-estate 2022: Ilary Blasi lancia una nuova moda

La bellezza è soggettiva, e non si può ridurre tutto a un mero voto, non considerando l’unicità dell’individuo. La definizione di bellezza personale è ancora un argomento ostico e questi filtri sembrano renderlo ancora più lontano alle nuove generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.