Awe walking, la camminata magica per dire addio allo stress: come funziona e i benefici

L’awe walking sta spopolando sempre più. Si tratta di una camminata nel segno del benessere con cui dire addio allo stress: ecco come funziona e come va praticata.

Awe walking: la magica camminata
Awe walking (Pexels Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Ansia, paura, frustrazione, tristezza. Lo stress domina la scena nella società moderna, inquina la quotidianità, togliendo la serenità e facendo sì che le giornate diventino sempre più grigie.

Per illuminarle in aiuto un potente alleato: l’awe walking. Si tratta di una camminata molto particolare, antidoto contro i fattori ansiogeni che accompagnano spesso le ore. Un potente alleato anti stress grazie a cui riconnettersi con il proprio io più profondo, rimettendo le cose nella prospettiva giusta.

Nelle tipiche giornate passare davanti al pc a lavorare c’è poco tempo per il movimento e per abitudini con cui smorzare l’ansia come la meditazione. E si potessero unire queste due attivià? L‘awe waling è la risposta, ecco come praticarla.

Awe walking, la camminata magica: antidoto contro lo stress

camminata numero passi dimagrimento
Camminata per un sentiero (Canva)

L’awe walinking non è una semplice camminata. Si tratta, infatti, di una sorta di forma meditativa fatta in movimento con cui staccare la spina e concentrarsi sull’ambiente circostante. Una specie di mindfulness con cui lasciarsi trasportare da un senso di meraviglia per il paesaggio, in modo da spezzare il loop dei pensieri spesso ripetitivi che insorgono nella mente tra impegni e preoccupazioni quotidiane.

AWE è un acronimo che racchiude le parole Attetion, Wait, Exhale e Exapan, ovvero attenzione, intesa come concentrazione su elementi con cui sorprendersi, aspetta, inteso come fermarsi, espira ed espandi, ovvero dare spazio alle sensazioni di stupore.

Questo tipo di camminata si basa sul fare un percorso nel segno del benessere. Come quando si è bambini, permette di tornare a quel senso di stupore per quello che ci circonda.

Si tratta di una passeggiata meditativa con cui rifarsi gli occhi, senza pensare ad altro, se non la bellezza del panorama. Proprio per questo è ideale praticarla immersi in luoghi naturali, come parchi e litorali di mare. La natura infatti ci permette di connetterci alle parti più profonde di noi stessi aiutando a staccarsi dalle voci dell’ego, avendo così intuizioni e illuminazioni.

Gli effetti di questa camminata vengono potenziati se ci si trova davanti a vasti panorami, facendo sentire una sensazione di immensità nonché percependosi come parte del tutto e di conseguenza avendo la consapevolezza di essere esseri potenti.

Praticare questa passeggiata come abitudine migliorerà molto l’esistenza: alla stregua della meditazione permetterà di essere più positivi, lasciandosi alle spalle i pensieri negativi o comunque imparando a non dargli da mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *