Due smartphone e un solo Whatsapp? Oggi è possibile

Finora collegarsi con due smartphone allo stesso account Whatsapp era impossibile, ma da oggi tutto cambia. Ecco di cosa si tratta e come funziona.

Whatsapp due account
Icona di Whatsapp (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Whatsapp è la app di messaggistica istantanea più usata al mondo, ed è praticamente impossibile pensare alla nostra vita di tutti i giorni senza di lei. Miliardi di persone la usano quotidianamente, per motivi personali o lavorativi.

Creata nel 2009 da due ex dipendenti di Yahoo, inizialmente era pensata per comunicare ai contatti del cellulare il proprio status: non a caso il suo nome è un perfetto connubio tra il termine What’s up (Come va, in inglese) e App.

Nel 2014 Mark Zuckerberg è riuscito a farla propria, comprandola per la cifra “monstre” di 19 miliardi di dollari, e da allora l’applicazione è entrata a far parte della società Meta, che controlla aanche Instagram e Facebook.

Oggi sono tante le funzioni disponibili su Whatsapp: dalla classica chat immediata, all’invio di foto, video e messaggi vocali, arrivando alle chat di gruppo e alle videocall, senza contare il fatto di potersi collegare direttamente dal pc. Tuttavia, finora mancava ancora la possibilità di collegare due smartphone allo stesso account.

Whatsapp: ora finalmente si potranno collegare due cellulari ad un solo account

Ebbene, questa problematica a breve non ci sarà più, poichè Meta ha deciso finalmente di rilasciare una nuova funzione che a breve sarà disponibile su tutti i telefonini entro pochi mesi. Una rivoluzione per i tanti utenti che la richiedevano da un bel po’. Ma come funzionerà nello specifico?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WhatsApp (@whatsapp)

La funzione in oggetto si chiama Whatsapp Companion, e permetterà di poter utilizzare più telefoni con lo stesso account. E’ disponibile per chi ha scaricato la versione 2.22.24.18 per Android, che in questo modo potrà subito controllare se è attiva.

Tutto ciò che si dovrà fare sarà andare sulla schermata iniziale, cliccare sui tre puntini e scorrere il menù e vedere se appare la voce “Collega un dispositivo”. A breve questa possibilità sarà resa disponibile per tutti i tipi di smartphone. Una bella notizia che di sicuro renderà felici parecchie persone, specialmente quelle che utilizzano la app anche per motivi professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *