Lavare i piatti a mano, non fare MAI questo errore comunissimo

Ci sono tanti errori che commettiamo quando laviamo i nostri piatti a mano. Una pratica facilissima, eppure alcuni sbagli sono molto comuni.

Lavaggio piatti errori
Piatti sporchi (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lavare i piatti sporchi ogni sera o dopo ogni pasto è una buona regola quotidiana che ci permette di mantenere la cucina in ordine e di non ritrovarci il giorno dopo con una pila enorme di stoviglie da ripulire.

Già, perchè se si salta un lavaggio, è quasi una regola matematica che il numero di piatti aumenterà nel lavello, come un circolo vizioso dal quale poi si farebbe fatica ad uscire.

Sebbene molte persone oggi abbiano a disposizione una lavastoviglie, lavarli a mano è forse la soluzione più veloce e pratica, soprattutto se abbiamo poche stoviglie da pulire, e non certo un’infinità di pentole e posate come spesso accade quando invitiamo persone a casa, e l’utilizzo dell’elettrodomestico risulta provvidenziale.

Eppure, benchè sia un gesto facilissimo da fare e che ci viene quasi automatico (o così dovrebbe essere), siamo in tanti a commettere parecchi piccoli errori durante il lavaggio.

Gli errori più comuni che commettiamo quando laviamo i piatti

Molti pensano ad esempio che i piatti andrebbero lavati con l’acqua fredda e un detersivo di ottima marca. In realtà è una credenza errata, poichè l’acqua calda permette di sgrassarli con più facilità, buon prodotto o meno. Inoltre, si crede che usando più prodotto i piatti verranno più puliti: nulla di più sbagliato, poichè il potere sgrassante oltre a un certo limite non aumenta con l’aumentare dell’uso del prodotto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Guadagno (@luca.guadagno.58)

Anche pensare che più schiuma si produca più i piatti vengano sgrassati è una credenza falsa, poichè le bollicine che produce il detersivo non hanno molto a che vedere con la pulizia finale. Per poter lavare i piatti in modo ottimale ci sono poche e semplici regole da seguire.

Per prima cosa togliete i residui di cibo dalle stoviglie, quindi se presentano incrostazioni meglio metterli in ammollo nell’acqua calda. A questo punto spegnete l’acqua corrente e procedete a pulirli, avendo cura di mettere la giusta dose di detersivo nell’acqua, immergendo prima i piatti più puliti e quindi quelli più sporchi e usando sempre i guanti. Infine, sciacquandoli per bene sotto l’acqua corrente.