Cesti di Natale da regalare: cosa non dovrebbe mancare all’interno

Siamo quasi a metà novembre e ciò significa una sola cosa: è già tempo di pensare ai regali natalizi, ad esempio dei cesti di Natale con tutto il necessario per fare bella figura!

Cesti Natale cosa inserire
(Karolina Grabowska – Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il mese di dicembre è alle porte e, con lui, il Natale. La festa più amata da grandi e piccini, quella in cui ci si scambiano regali, si addobbano case, si mangiano dolci e pranzi luculliani. Il Natale piace a quasi tutti, ma a volte ci presenta un problema: le idee regalo. Non è sempre facile avere idee brillanti e spesso finiamo per ricorrere ai soliti oggetti come pigiami, maglioncini, ciabatte.

Quando non sappiamo cosa regalare alle persone care per Natale, la prima cosa che facciamo è cercare ispirazione su internet. Ed è qui che spesso ci imbattiamo in cesti di Natale pieni di qualsivoglia oggetto: dagli articoli per la casa e quelli per la cura del corpo, dai cesti di Natale ricolmi di dolciumi e prodotti alimentari a quelli personalizzati.

Cesti di Natale: da mangiare o per la cura della pelle?

Cesto Natale dolciumi vini cioccolatini regali culinari
(Cestas De Navidad Cestas y Lotes – Pixabay)

E se volessimo realizzare un cesto di Natale personalizzato, come dovremmo comporlo? Cosa mettere in un cesto di Natale perfetto? Tutto dipende dai nostri gusti e da quelli del fortunato beneficiario del nostro cesto natalizio. Il cesto di Natale perfetto, infatti, contiene prodotti pensati appositamente per le esigenze di chi lo riceve. Se il destinatario fosse una ragazza molto giovane, ad esempio, inserire tra i regali una crema per pelli mature non avrebbe molto senso.

In un cesto di Natale per la cura di viso e corpo si potrebbero dunque inserire alcuni prodotti per la skincare routine. In particolare un detergente viso, un tonico, un siero, una crema idratante e un olio viso e corpo. Ovviamente scegliendo i prodotti in maniera oculata!

In un cesto culinario, invece, potremmo inserire prodotti tipici delle nostre zone, organici o provenienti da processi di produzione certificati. Che ne dite ad esempio di acquistare una serie di prodotti di Altromercato? Ricorrendo al commercio equo e solidale non si farà un regalo solo a noi stessi, ma anche ai lavoratori nel mondo. Alcuni esempi potrebbero essere confezioni di caffè o cioccolato, tè e tisane, vini, legumi e cereali oppure conserve fatte in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *