Pulire le scarpe scamosciate: con questo metodo torneranno come nuove senza rovinarsi

Stivali, décolleté, mocassini, sneakers: tornano le scarpe scamosciate per la stagione moda autunnale. Questo è il metodo più efficace per pulirle senza rovinarle

Scarpe scamosciate
Scarpe scamosciate (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

La particolarità della moda autunnale per quanto riguarda le calzature è anche la molteplicità di scelta che offre. Dagli stivali alti al ginocchio agli anfibi, dalle sneakers ai mocassini, dalle décolleté alle stringate, la scelta è ampia e personalizzabile. Non solo attraverso i modelli, ma anche rispetto ai materiali, che proprio in questa stagione includono particolarmente l’effetto scamosciato. Perfette per ripararsi dal freddo con un tocco di stile dettato anche dalle sfumature che permette questo tipo di tessuto, sono straordinariamente eleganti e versatili.

Per questo motivo bisogna assolutamente includerle nell’outfit, soprattutto quest’anno che le vede protagoniste. Nelle tendenze in corso le scarpe scamosciate prevedono anche colori particolari, sgargianti e interessanti, ma che non possono per questo motivo presentare la minima traccia di macchie. Esistono metodi infallibilo per pulire questo tipo di calzature fino a renderle nuove, in quanto non invasivi per il mantenimento del materiale.

Scarpe scamosciate come nuove: pulirle senza rovinarle

Scarpe scamosciate
Stivali scamosciati (Pexels)

Le scarpe scamosciate sono una scelta estremamente fashion all’interno dell’outfit, che si tratti di un paio di sneakers o stivali con tacco. Il potere dato proprio da questo particolare materiale con annesse sfumature è di rendere elegante l’effetto, compromesso da eventuali macchie o segni del tempo. Per ravvivare ad esempio il colore delle scarpe scamosciate, sarà sufficiente utilizzare la camoscina, un particolare prodotto studiato appositamente per nutrire il pellame, che può tornare finalmente a brillare.

Tuttavia se sono presenti macchie non è sufficiente occuparsi di donare alle calzature un colore pieno e brillante, ed è in questi casi che subentra la preoccupazione di rovinare le scarpe attraverso la pulizia. Rimuovere segni di sporco invece è possibile attraverso alcuni metodi efficaci che non compromettono l’aspetto delle calzature. Il primo modo prevede l’impiego di una spazzola per camoscio, perfetta per rimuovere macchie di lieve entità senza un’azione invasiva ma nel contempo con un risultato evidente.

Nel caso di macchie più ostinate, nel caso di una nuance chiara della scarpa, è utilissima la gomma per cancellare, in grado di rimuovere lo sporco in modo infallibile. Se la macchia invece è fresca, utilizzare soluzioni granulose come il bicarbonato permetterà al prodotto di assorbire lo sporco, successivamente eliminabile in modo semplificato. La modalità più aggressiva ma senza margine di inefficacia prevede l’impiego aceto bianco, utilizzabile attraverso un batuffolo di cotone o di un panno pulito rigorosamente bianco, con cui umidificare lievemente l’area interessata al fine di rimuovere la macchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *