Fabio Fazio imita Willie Wonka e apre una fabbrica di cioccolato: perché lo ha fatto

Il celebre conduttore Fabio Fazio avvia un nuovo progetto che non riguarda la televisione. Il volto di “Che tempo che fa” alla guida di una fabbrica di cioccolato: perché lo ha fatto

Fabio Fazio fabbrica cioccolato
Il conduttore Fabio Fazio (Instagram)

Gli articoli più letti di oggi:

Il suo esordio in televisione avviene nel 1983 accanto a Raffaella Carrà e da allora è un punto di riferimento per milioni di telespettatori della Rai. Fabio Fazio è uno dei conduttori più amati, alla guida del programma tv “Che tempo che fa” dalla sua prima stagione nel 2003, talk show dove è riesce ad ospitare alcuni dei personaggi più influenti del mondo.

Da Madonna a Lady Gaga, da Quentin Tarantino a Woody Allen, da Barack Obama a Papa Francesco, la lista è illustre e lunghissima, tanto da fare del presentatore una punta di pregio del palinsesto Rai. In attesa di ricominciare con la nuova edizione della trasmissione insieme a Luciana Littizzetto, Fabio Fazio condivide sui social una notizia che non ha niente a che fare con la sua carriera televisiva. L’inattesa scelta del conduttore riguarda un altro progetto, che lo vede a capo di una fabbrica di cioccolato: i motivi della decisione.

Fabio Fazio e la fabbrica di cioccolato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabio Fazio (@fab.fazio)

Nato e cresciuto a Savona ma originario di Varazze, Fabio Fazio conserva nella regione Liguria alcuni dei ricordi più importanti della sua vita. Tra questi rientrano i prodotti Lavoratti, fabbrica di cioccolato proprio di Varazze, in modo particolar le uova di pasqua, immancabili nella sua infanzia. La notizia della chiusura dell’azienda aperta dal 1938 a causa delle difficoltà relative alla pandemia ha lasciato un segno nell’animo del conduttore, tanto da decidere di rilevarla insieme all’amico Davide Petrini per offrire un’altra vita alla storica e amata fabbrica.

Antica e ricca di tradizioni, il conduttore non poteva lasciare che venisse dimenticata nella sua gloriosa storia, ma soprattutto non poteva lasciare andare un pezzo del suo passato. Il motivo che lo ha portato a dirigere la fabbrica di cioccolato è infatti il desiderio di tornare nel passato, oltre che ritrovare nel cioccolato quella felicità fanciullesca che il prodotto riesce a instillare in qualsiasi consumatore.

Il presentatore ha modificato il design dei prodotti, presentando il nuovo progetto attraverso un video su Instagram, dove annuncia anche il nome dello stimato pasticcere: Corrado Assenza. E come ricorda lui stesso alla fine della presentazione, il cioccolato stimola tutti i sensi, creandone un sesto: la memoria. Proprio come è successo al conduttore Fabio Fazio con la fabbrica Lavoratti, che ha rilevato per offrire lo stesso dono ai clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.