Macchie di tinta per capelli: come toglierle da pelle e mani

Sempre più donne optano per una tinta di capelli casalinga. Ma come fare quando dopo averla applicata ci finisce sulle braccia o sulle mani?

tinta capelli smacchiare mani
Tinta per capelli (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Sono sempre di più le donne che scelgono di applicarsi la tinta per capelli a casa, nella tranquillità del proprio bagno. Del resto, in commercio esistono innumerevoli marche che offrono tutti i colori più noti per la capigliatura.

Non tutte, infatti, magari hanno la possibilità economica di andare almeno una volta al mese dal parrucchiere, e per ovviare alla ricrescita della chioma o i capelli bianchi che fanno capolino preferiscono optare per una tintura fai da te.

Quelle in commercio sono quasi tutte senza ammoniaca, sebbene permanenti o a lunga durata, già pronte e con le dosi preparate, e quindi molto facili da utilizzare, spesso addirittura già con il dosatore provisto di “pettinino” incluso, per meglio distribuire il prodotto sui capelli.

Insomma, cambiare colorazione è più semplice che mai, ma bisogna tuttavia prestare attenzione e usare guanti e asciugamani per non macchiarsi dove non si vuole.

Tinta per capelli: cosa fare quando ci si macchia le mani?

A volte però non si riesce a proteggersi adeguatamente mani o braccia, e ci si ritrova con sgradite macchie sull’epidermide che non sono certo piacevoli da vedere. Come toglierle in questo caso senza rovinare la cute ma riuscendo ad eliminarle con successo? Ci sono alcuni prodotti di uso comune che abbiamo tutte in casa e che possono aiutarci nel compito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Serena Sorice (@shadesofcurlyhair)

Tra i migliori troviamo l’acetone, quello che usiamo per toglierci lo smalto. Il liquido è fantastico per togliere residui da mani e unghie, ma non è indicato per la pelle del viso, poichè troppo aggressivo. Altro prodotto che possiamo utilizzare è anche il detersivo per piatti, sebbene pure lui non sia molto delicato e da usare con attenzione.

Anche il dentifricio, quello a base di bicarbonato, in particolare, va bene per smacchiare. Se la tinta è sui toni del rosso, tipo il mogano, la soluzione migliore è l’acqua ossigenata. Come si evince, pur con le dovute cautele, ma è possibile togliere via con successo i residui di tintura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.