Ami qualcuno che non puoi avere: puoi affrontare così la situazione

Come comportarsi quando ci si innamora di una persona che si sa di non poter “avere”, qualcuno che per diverse ragioni non potra essere il nostro amato?

Amare qualcuno che non si può avere come fare
Donna triste (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

L’amore è un sentimento che ci prende sotto diverse forme e che non è sempre semplice controllare, poichè arriva inconscio e a volte talmente potente da lasciarci storditi. Poterlo vivere è un qualcosa di magico, e che ci fa stare bene a livello psicofisico, ma cosa accade e come possiamo fare, quando il sentimento non è corrisposto, o nella peggiore delle ipotesi l’altra persona è già impegnata e non può contraccambiare?

E’ in questo caso che l’amore sfocia anche nella sofferenza, e ci si strugge per l’altro. A questo punto non ci resta altro che mettere in atto alcuni comportamenti, per quanto possibile, in grado di farci mantenere un certo distacco, per non soffrire inutilmente se è palese che non potremo mai avere l’altra persona. Non è certo facile, ma neanche impossibile.

Amore impossibile: come fare quando si ama qualcuno che non si può avere

Questo sentimento può portarci ad essere poco lucidi, e portarci anche a fare “colpi di testa”, magari facendoci parlare a sproposito o comportare in modo bizzarro in presenza del nostro soggetto di interesse. Il consiglio, per quanto non sempre facile da realizzare, è tentare a questo punto di mettere della distanza tra noi e lui. Del resto il vecchio detto “Lontano dagli occhi, lontano dal cuore” ha più di un fondo di verità.

Inoltre, un buon suggerimento è quello di parlare con l’altro, con sincerità e senza paturnie, spiegando i nostri sentimenti. E’ un modo per liberarci il cuore e evitare comportamenti autodistruttivi o veder trasformare l’amore addirittura in risentimento nei confronti dell’altro, “reo” di farci sentire intrappolate in questa condizione.

Anche il tenere un diario nel quale scriviamo tutte le nostre emozioni, un modo per non tenerci tutto dentro e in qualche modo provare sollievo. Qualora l’altra persona poi ci dia il cosiddetto “due di picche” definitivo, meglio non insistere e cambiare obiettivo, cercando di metterci il cuore in pace, evitando di rovinare magari un rapporto di amicizia o lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *