Animali domestici, averli fa bene alla propria salute mentale – lo studio

Gli animali domestici danno importanti benefici per la salute, soprattutto quella mentale. Come funziona secondo una recente ricerca.

animali domestici e salute mentale
(congerdesign – Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Gli animali domestici fanno bene alla salute, soprattutto quella mentale. A dirlo è un recente studio, che dimostra come avere un cane o un gatto in casa migliora il relax, riduce lo stress e la percezione del dolore. In più, sarebbe un toccasana contro la depressione. Infatti, essere a contatto con un animale domestico stimola l’organismo a creare sostanze come: ossitocina, prolattina, dopamina e altre endorfine. Come si ottiene questa reazione benefica per la salute mentale? Ecco cosa dicono i ricercatori che hanno condotto questo interessante studio.

Gli animali domestici fanno bene alla salute: la conferma dalla ricerca

animali domestici e salute studio
(Fran Patel – Pixabay)

I ricercatori dell’University of Michigan Medical Center hanno evidenziato come avere un animale domestico significa avere un effetto benefico sulla salute mentale. Infatti, alcuni anziani hanno visto ridursi lo stress e addirittura rallentare il decorso degenerativo cognitivo delle malattie nervose grazie all’aiuto degli animali domestici. In più, durante la pandemia gli animali domestici hanno migliorato la salute mentale di persone in ansia per via del restare chiusi in casa.

In realtà, in questo senso c’è anche la testimonianza della scrittrice Jayme Cyk. La donna ha dichiarato di aver combattuto per anni per la sua salute mentale e che il suo animale domestico l’ha aiutata a combattere la depressione e il senso di claustrofobia. In più, il fatto che l’animale abbia le sue esigenze spinge le persone a darsi da fare anche quando sono soggette a deprimersi. Da quel momento, si passa dal prendersi cura dell’animale a riprendersi e rimettersi in forma.

Non solo. La ricerca ha rivelato che avere un animale domestico rende più intelligenti. Infatti, gli scienziati hanno studiato il comportamento di circa 1.369 persone di età media di 65 anni. I volontari si sono sottoposti a dei test ed è risultato che chi aveva un pet aveva un decorso degenerativo mentale più lento. In più, ci si sente come se l’animale sia sempre al fianco del proprio padrone, senza giudicarlo per quello che fa. Questo da un senso di sicurezza molto importante per chi ha un animale domestico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.