Virus West Nile: come proteggersi dalla puntura di zanzara che ha appena ucciso in Piemonte

Il virus West Nile ha già portato alla morte in Piemonte. Come difendersi dalla puntura di questa zanzara così pericolosa.

virus west nile
(Егор Камелев – Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il virus West Nile sta mietendo vittime in Piemonte. Dopo i primi due casi certi, è preoccupazione nel Nord Italia. Infatti, ci si può contagiare solo a seguito di una puntura da parte di una zanzara infetta. Per questo, in zona sono stati effettuati anche dei controlli sul sangue donato. All’ospedale di Schiavonia è morto un 77enne, ma non sarebbe l’unico caso. Infatti, un 83enne sarebbe deceduto per la febbre del Nilo – altro nome con cui è conosciuta la malattia – all’ospedale di Piove del Sacco. Lo stesso ospedale aveva registrato due giorni prima il decesso di un 88enne. L’allerta è scattata dallo scorso 7 luglio ed è importante sapere come comportarsi per evitare ulteriori complicazioni.

Il virus West Nile, come difendersi dalla nuova minaccia contro la salute. Cosa sta succedendo

virus west nile come difendersi
(PublicDomainPictures – Pixabay)

Prima di tutto, è importante sapere che il virus West Nile viene portato solo da zanzare infette e che alcune persone possono essere portatrici sane. Vuol dire che le zanzare le hanno punte, ma non hanno avuto sintomi. Il virus si è spostato nel Nord Italia a seguito dei cambiamenti climatici. Le temperature più alte, infatti, hanno permesso la diffusione di questi insetti, con una forma di contagio molto simile alla Zika in Brasile. Come difendersi?

Questi animali trovano terreno fertile per l’acqua. Questo significa che vanno controllate le tubature e tutti i luoghi dove ci sarebbe l’acqua stagnante. Oltre a questo, è importante sapere come difendere la pelle. Per farlo, bastano le zanzariere e gli spray repellenti. In più, si deve procedere a una disinfestazione periodica per proteggere casa e luoghi di lavoro. Anche i comuni si sono organizzati in tal senso, predisponendo bonifiche a tappeto.

Cerca di evitare anche di indossare abiti neri o color fluo. Il colore attira subito gli insetti. Cerca di stare lontano dagli acquitrini e dall’acqua stagnante in genere, anche se, in un periodo di siccità come questo, può sembrare più difficile. Questi insetti colpiscono soprattutto di notte, ma non è raro essere punti di giorno. Se senti febbre alta, corri a chiamare il medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.