Surimi, cosa c’è veramente dentro ti farà venire i brividi: non ignorare la verità

I Surimi sono un alimento che ritroviamo spesso nella nostra cucina. Ma da cosa è composto? La verità ti sconvolgerà!

surimi composizione allarme
(Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

I surimi sono un alimento che ritroviamo sempre più spesso nelle nostre cucine. Tipico della cucina giapponese, è molto utilizzano nella composizione di sushi ma anche come secondo di pesce da consumare all’insalata. Anche se il prezzo non è dei più convenienti, infatti è quasi al pari di un filetto di pesce fresco, è molto consumato da tantissimi italiani ma è privo delle stesse sostanze nutritive di un pesce fresco.

Inoltre il colore e la composizione non sono del tutto naturali. Ma vediamo nello specifico la composizione dei surimi.

Surimi: consumateli con consapevolezza

surimi allarme composizione
(Freepik)

I surimi sono composti dalla tritatura di componenti di pesce che spesso sull’etichetta non vengono menzionati. Solitamente dovrebbe trattarsi di merluzzo e sgombro. Di solito li ritroviamo al sapore di gambero o polpa di granchio anche se all’interno non ci sono tracce di questi crostacei. Infatti il loro sapore è dato dall’aggiunta di aromi artificiali e anche il colore è artefatto per renderlo più appetibile agli occhi dei consumatori.

Una parte dei surimi è composta da farine e addensati. Inoltre le sostanze organolettiche non sono minimamente paragonabili al pesce fresco. In quanto non contengono omega 3 ma acidi grassi saturi dovuti alla lavorazione. Anzi presentano un’elevato contenuto di polifosfati che possono danneggiare i reni. Infine hanno piccolissime quantità di magnesio, ferro e vitamina B 12.

L’essenziale è che chi abitualmente consuma questo alimento è di non credere che possa sostituire il pesce fresco. Chi ha problemi patologici come ipertensione, diabete, persone di età avanzata e bambini sarebbe meglio non consumare questo cibo ma preferire sempre alimenti freschi. Chi invece ha una salute buona può consumarli ma in modo sporadico e con consapevolmente.

Cerchiamo di leggere sempre attentamente le etichette e di scegliere quelli in cui sono menzionati i tipi di pesce coinvolti nella preparazione dei surimi per essere certi dell’utilizzo di prodotti che non possano nuocere alla salute. Sicuramente molti consumatori dopo aver ricevuto questa notizia, saranno meno tentati di procurarsi questo alimento vista la sua composizione. Ma siamo certi che se sarete capaci di consumarli in modo intelligente non ci saranno conseguenze per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.