Anguria, l’unico modo per scegliere quella più buona al supermercato è questo

Anguria, l’unico modo per scegliere quella più buona al supermercato è questo. Non farti trovare impreparato, segui questo prezioso consiglio. 

anguria come riconoscerla
anguria coltivata – Pixabay

I TRE ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Estate, uguale anguria: chi non pensa al succoso ed idratante frutto quando la bella stagione inizia con le sue elevate temperature a farci impazzire? Ecco che desideriamo gustare la frutta di stagione che meglio di ogni altro alimento è in grado di darci tutti i nutritivi di cui abbiamo bisogno, nonché restituirci quei sali minerali che perdiamo con la sudorazione.

E’ importante quindi scegliere bene l’anguria: questo frutto sappiamo già essere ricco di acqua e povero di grassi, è un alleato anche per chi desidera mantenere la linea. Come fare quindi per sceglierlo bene e gustarsi in casa un ottimo frutto? Ecco alcuni piccoli accorgimenti che ti aiuteranno dell’impresa.

Anguria, scopri il miglior modo per fare un ottimo acquisto

anguria come riconoscerla
anguria aperta in due – Pixabay

Se sei un amante dell’anguria e sei stanco del solo toc-toc per capire se hai davanti un frutto dolce e maturo anziché uno liscio e privo di sapore, devi adottare altri accorgimenti. Ad esempio, il colore è una chiave importante di comprensione per sciogliere l’enigma. Il verde deve apparire brillante e le striature presenti anch’esse sulla buccia non devono essere bianche ma di color crema, un trucchetto che pochi conoscono ma che vi aiuterà tanto.

Osservate bene anche il colore della base del frutto, che è stata a contatto con la terra durante la coltivazione, se è marrone vuol dire che il frutto è maturo ed è pronto per essere gustato. Importante anche il picciolo, per rimanere sulla medesima zona d’interesse; questo deve apparire secco per avere un frutto gustoso da portare in tavola. Il peso del frutto è un altro indicatore valido per comprenderne la qualità.

Se questo è pesante vuol dire che tiene un’elevata quantità di acqua e quindi è pronto per essere consumato. A volte bastano delle piccole chicche per uscire dalla zona grigia dell’incertezza ed avere un buon prodotto da gustare. Non affidarti solo al toc-toc, adesso hai molto di piu’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.