Addio all’effetto crespo: capelli lucenti e morbidi, strategie miracolose

Il crespo è uno dei nemici numero uno dei capelli. Per combatterlo è bene partire preparati con le armi giuste e attuando le migliori strategie. Ecco come.

Capelli anti crespo
Capelli anti crespo (Pexels)

Per combattere il nemico è bene conoscerlo prima di scendere in battaglia. Quando si parla di capelli crespi non si può non pensare a una vera e propria lotta: avversario numero uno per ogni chioma, si tratta di un effetto insidioso spiacevole alla vista e spesso difficile da domare.

Ma perché si hanno i capelli crespi? La mancanza di idratazione è la ragione e non trovandola il rivestimento del capello, ovvero le cuticole, si alzano per assorbire l’umidità dell’atmosfera, creando l’odiano crespo.

Le cause che portano a questa criticità della capigliatura sono molteplici quali genetica, trattamenti aggressivi al capelli, alimentazione disequilibrata, fattori ormonali, smog, lavaggi con acqua troppo calda, uso frequente di piastra e ferri, eccessiva esposizione al sole, umidità e cambiamenti climatici.

Opaci, ruvidi, fragili e gonfi è l’aspetto dei capelli soggetti a questo effetto che sembrano essere quasi paglia. Esistono una serie di rimedi per dire addio al crespo, ritrovando una chioma sana e vigorosa.

Capelli crespi addio: come combattere questo insidioso effetto

Capelli anti crespo
Capelli anti crespo (Pexels)

Per dire addio all’effetto crespo è possibile attuare una serie di strategie, sia ricorrendo a soluzioni naturali, sia a prodotti ad hoc.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Capelli ricci: dalla definizione al volume, gli step per una chioma perfetta

Per quanto riguarda i rimedi casalinghi è possibile utilizzare l’aceto di mele, grazie a cui ristabilire il Ph del capello. Questo può essere spruzzato direttamente sulla chioma, risciacquando bene per eliminare l’odore, donando così lucentezza e morbidezza alla chioma.

Dal punto di vista dei prodotti per capelli non dovrebbero mancare nella propria hair routine maschere idratanti a base di oli nutritivi, come quello di argan, di mandorle e di jojoba da applicare sui capelli due o tre volte a settimana. A ogni lavaggio inoltre si dovrebbe distribuire sulla chioma, in particolare sulle punte, il balsamo. Inoltre è possibile ricorrere a prodotti specifici come detergenti con cui idratare i capelli.

Da fare attenzione anche al phon utilizzato, prediligendo un modello dalle basse temperature.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Capelli ricci senza piastra? ecco i metodi fai da te

Altra accortezza è la federa su cui si dorme: sarebbe meglio prediligerne una in seta, in quanto quella in cotone assorbe molta umidità. Inoltre per ridurre questo effetto è importante prestare attenzione alle scelte alimentari optando per alimenti nutrienti, come la frutta secca, e ricchi di vitamine, immancabile nella propria tavola frutta e verdura, nonché non eliminare troppo l’olio, molto nutriente per capelli e pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.