Dimagrire le braccia, gli esercizi da svolgere a casa: risultati immediati

Se si vuole dire addio alle adiposità localizzate sulle braccia lo si può fare nella propria casa: ecco gli esercizi più efficaci.

Dimagrire le braccia
Dimagrire le braccia (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Dire addio alle adiposità localizzate, grazie a facili esercizi svolti comodamente da casa. Questo non solo è possibile, ma anche facile: tutto sta nella volontà di eseguirli con cadenza regolare.

Semplici movimenti localizzati mirati a far dimagrire l’area di interessata: nel caso delle braccia in aiuto una serie di eserciti dai risultati garantiti.

In questo modo si potranno avere braccia toniche in modo da evitare il fastidioso effetto a tendina che può colpire non solo in età adulta, ma anche da giovani e non solo chi ha problemi di peso. In particolare chi segue un regime alimentare troppo privativo, perdendo il tono muscolare, potrebbe essere colpito da queste criticità.

Dimagrire le braccia: ecco come con semplici esercizi

Dimagrire le braccia

Toniche e definite. Il sogno di avere braccia allenate è comune e anche semplice da realizzare con i giusti esercizi.

Tra i più efficace rientra il cobra: si tratta di un esercizio dallo yoga che non solo permette di rilassarsi, ma anche di tonificare le braccia. Facile da realizzare – basta solo un tappetino – può essere svolto a casa anche durante la giornata: basta posizionarsi a pancia in giù mettendo le mani all’altezza del torace, sollevando la parte superiore del corpo e restando con le spalle aperte. A questo punto si rimane nella posizione per qualche minuto concentrandosi sul respiro.

In secondo luogo si può puntare sulla definizione per assicurarsi bicipiti tonici: bastano due bottiglie d’acqua (meglio da 1,5 o 2 litri) da tirare su impiedi per poi sollevare piegando i gomiti verso il petto e ripetendo il movimento per 10 volte.

Se si desiderano esercizi più statici è perfetto il plank: non solo toccasana per l’addome, permette di definire le braccia, grazie al fatto che si basa proprio sul tirarsi su (mettendosi a pancia in giù sdraiati) rimanendo fermi sulle braccia per almeno 20 secondi.

Altra opzione ideale prevede il ricorso a una sedia (può essere pertanto svolto tra una pausa di lavoro e l’altra, se il luogo lo permette) mettendo le mani sulla sedia e tirandosi su con delle ripetizioni facendo leva sulle ginocchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.