Crema solare, scopri le regole fondamentali per selezionare le migliori (e non sbagliare mai più)

Crema solare, un acquisto indispensabile per affrontare l’estate e proteggere la pelle: scopri le regole fondamentali per selezionare la migliore per te

Crema solare
Crema solare (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

Ci sono numerose atmosfere che caratterizzano la stagione estiva, molte delle quali presenti nelle fantasie invernali. Cieli azzurri, giornate di sole splendente, momenti di convivialità all’aria aperta, soprattutto dopo questi ultimi anni di difficoltà e isolamento: tutto questo è esattamente ciò di cui avevamo bisogno.

Finalmente  idealizzare le vacanze non è più solo un’illusione, ma diventa in breve realtà tutta da vivere. Lunghe giornate al mare, trascorse con libri tra le mani e sguardi all’orizzonte, ma anche serate sulla spiaggia ricche di musica e sorrisi. In questo magnifico scenario, è impossibile non considerare la parte anticipatoria, e per questo soddisfacente, di tali esperienze: lo shopping estivo.

Vestiti colorati, bikini all’ultimo trend, sandali di ogni modello, ma quello che non può assolutamente mancare è la crema solare. Non solo un’azione protettiva nei confronti di scottature per prolungata esposizione: conosciamo i seri rischi dell’assenza di una barriera che difenda la nostra pelle.

Danni a breve termine, come eritemi, ma anche riscontrabili sul lungo periodo, come macchie cutanee e melanomi, che rendono irrinunciabile questo strumento. Ma può rappresentare anche un momento beauty, attraverso la giusta selezione dei prodotti migliori per il proprio tipo di pelle, trasformando un comportamento preventivo in un vero e proprio atto di bellezza.

Crema solare, regole fondamentali per la selezione

Crema solare
Crema solare (Pexels)

Un acquisto del tutto irrinunciabile per quanto riguarda la stagione estiva (e non solo) é la crema solare. Essenziale al fine di proteggere la pelle dai possibili danni causati dai raggi UV, è necessaria per contrastare l’invecchiamento cutaneo, rivelandosi uno strumento utile non solo per la salute, ma anche per la bellezza.

Per queste ragioni bisogna prestare massima attenzione in fase d’acquisto, per non vanificare i nostri sforzi alla conquista della migliore barriera, e scegliere quella più adatta al proprio tipo di pelle. Le regole fondamentali per una selezione consapevole si basano su diversi principi: indice SPF (fattore di protezione solare), la specifica per i tipi di raggi UV dal quale ci offre protezione, la resistenza all’acqua, la composizione degli ingredienti presente nell’INCI.

Per quanto riguarda l’indice SPF, per una corretta protezione non bisognerebbe applicare una crema solare inferiore a 15, fattore minimo di protezione. Il discorso cambia in caso di pelle particolarmente chiara e delicata, dove si deve optare per un indice di protezione 50 SPF. Tuttavia, anche in caso di fototipo dalla carnagione più scura, in caso di prolungata esposizione solare, sarebbe meglio affidarsi a un indice di protezione 30.

Un altro fattore da tenere in considerazione è il grado di tutela rispetto ai raggi UV, scegliendo un prodotto che comprenda una barriera cutanea sia per i raggi UVA che per i raggi UVB, potenzialmente cancerogeni. La capacità idrorepellente è un aspetto sottovalutato ma cruciale, non solo per quanto riguarda l’eventuale contatto con l’acqua: le creme ad altra resistenza sono particolarmente protettive in generale.

In ultimo, ma non meno importante, l‘INCI è un riassunto esplicativo della tipologia di prodotto che stiamo acquistando, ben prima della sperimentazione. Ci sono alcuni ingredienti assolutamente da evitare, come petrolati, parabeni e siliconi, che ne compromettono la qualità. Meglio selezionare lozioni biologiche o altamente rispettose della salute della pelle, per un’azione preventiva quanto nutriente per la propria pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.