Jeans a vita bassa? Come tonificare il basso ventre per indossarli al meglio

I pantaloni a vita bassa stanno tornando di moda, e con il loro ritorno diventa fondamentale tonificare il basso ventre. Ecco gli esercizi da fare.

Esercizi per il basso ventre
Un ventre piatto (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Le ultime tendenze parlano chiaro: la vita bassa sta tornando di moda, e senza bissare gli eccessi di inizio anni Duemila, a breve si vedranno sempre più ombelichi in vista. E’ necessario, quindi, correre ai ripari, e liberarsi dei rotolini di grasso che si accumulano spesso sulla zona del basso ventre.

A volte questi depositi di adipe non spariscono con la normale attività fisica, come la corsa, ma hanno bisogno di essere trattati con esercizi mirati, che vanno a far lavorare la zona in particolare. Parliamo dei temuti e odiati addominali, che sono tuttavia fondamentali se si vuole esibire un addome piatto e levigato e soprattutto essere all’ultima moda.

Ci sono cinque esercizi che si possono fare nella tranquillità di casa, usando un semplice tappetino da ginnastica, senza bisogno, pertanto, di fare massacranti sessioni in palestra.

Basso ventre: i cinque esercizi da fare a casa

Iniziamo con il primo, il reverse crunch. Distesi sul tappetino, con le gambe piegate e i piedi uniti, solleviamo le gambe  e contemporaneamente la testa verso il centro. Un movimento da fare 10-15 volte in tre ripetizioni. Sempre sdraiati, solleviamo le gambe dritte formando un angolo di 90°, quindi solleviamo testa, spalle e facciamo roteare le braccia. L’esercizio va eseguito 10-20 volte per 3 ripetizioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hien Do (@hiendo.881806)

Il terzo esercizio va fatto sempre da supini, mettendo le mani sotto ai glutei e alzando entrambe le gambe in modo da tenerle perpendicolari al pavimento iniziamo a “sforbiciare”. Movimento da eseguire 10-15 per gamba per 3 volte. C’è quindi il plank: girandoci sulla pancia, appoggiamoci sul materassino con le braccia ben tese, assumendo la posizione tipica, quindi con un salto portiamo le ginocchia vicino ai gomiti. Da fare 8-10 volte per 3 ripetizioni anch’esso.

Infine, sdraiati sulla schiena, con le mani dietro la testa e le gambe tese, portiamole alternativamente verso i nostri gomiti. Un esercizio molto utile per allenare l’addominale basso, da fare per 10-15 volte per gamba, in 3 ripetizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.