Cat eye perfetto, ecco come realizzarlo senza errori

Cat eye perfetto, ecco le tecniche infallibili per realizzarlo senza errori e di cui non potrete più fare a meno!

Il cat eye è una di quelle tecniche che davvero sta bene a tutte, adattandolo alla forma dei propri occhi o del look che si vuole ottenere.

cat eye perfetto tecniche
Cat eye perfetto (Foto di Eugene Liashchevskyi da Pexels)

Perfetto per ogni occasione, quest’anno è davvero di gran moda visto il successo dei make up grafici, ed è una tecnica che risulta davvero molto cool.

L’unico ostacolo è che per realizzarlo abbiamo bisogno dell’eyeliner, odiato e temuto da molte, e che va scelto con molta attenzione se vogliamo ottenere un cat eye davvero perfetto.

Per la scelta bisogna per prima cosa vedere la praticità che si ha con ogni tipo di eyeliner, l’effetto che si vuole ottenere e il gusto personale. Ci vuole solo un pò di pratica e la tecnica giusta.

Andiamo a vedere insieme tre tecniche diverse da provare se si vuole ottenere un cat eye perfetto.

Cat eye, come realizzarlo con tre tecniche diverse

cat eye perfetto tecniche
Le tecniche per un cat eye perfetto (Foto di Thirdman da Pexels)

La prima tecnica prevede l’uso della matita, semplice e morbida da maneggiare, e facile da sfumare se si sbaglia.

L’importante è avere una punta fine per evitare un effetto troppo spesso e pesante, fissare davanti a se mentre si fa la riga da sfumare con il pennellino per creare una coda affilata con poco sforzo. Ricordiamoci poi di fissare il tutto con un ombretto dello stesso colore della matita con l’aiuto di un pennellino fino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Make up occhi dopo i 40, ecco come valorizzare lo sguardo con questi semplici trucchi

La seconda tecnica prevede l’utilizzo dell’eyeliner in penna, che dona un bel effetto grafico ed è facile da usare come un pennarello, ma è liquido come il classico e si asciuga subito quindi è impossibile da sistemare se si sbaglia.

Procediamo sempre con lo sguardo fisso davanti a noi e la palpebra aperta, e teniamo a portata di mano un cotton fioc con acqua micellare per correggere immediatamente eventuali errori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Makeup ricaricabile: le nuove tendenze ecosostenibili

La terza tecnica è dedicata senza dubbio alle più esperte, e prevede l’utilizzo dell’eyeliner liquido. Il vantaggio di questa tecnica è che è stratificabile e permette di partire da una riga molto fina e perfezionarla, concentrando più spessore nella parte finale.

L’importante, una volta messo, è aspettare qualche secondo che si asciughi prima di guardare verso l’alto altrimenti l’eyeliner finirà su tutta la palpebra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.