Campioncini e mini size: pratici sì, ma quanto male fanno all’ambiente?

I campioncini e i prodotti in formato mini size sono senz’altro pratici e comodi ma il loro impatto sull’ambiente in termini di inquinamento è davvero alto. 

campioncini
Campioncini beauty (Pinterest – blog.cliomakeup.com)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Quante volte siamo usciti da una profumeria o da un qualsiasi negozio di bellezza pieni di campioncini per provare le ultime creme e profumi del momento o ancora prodotti mini size pratici e comodi da portare in viaggio?

Scommetto molte e sono sicura che ogni volta abbiamo accolto con piacere questa possibilità, soprattutto se non abbiamo pagato un centesimo.

Nonostante però questi prodotti siano davvero utili per le aziende, che li utilizzano per attuare strategie di marketing e far conoscere i prodotti in uscita, e per i consumatori, per provare le ultime tendenze del momento senza per forza comprarle, molto spesso non viene considerato un problema di grande portata: l’impatto ambientale.

Il grande problema ambientale dei campioncini e mini size

pollution
Inquinamento ambientale (Pexels)

Abbiamo fatto molti passi in avanti negli ultimi anni e anche il mondo del Beauty ha adottato numerosi cambiamenti interni al fine di rendere le aziende più sostenibili. Ma questo non vuol dire che non mancano dei problemi. L’industria cosmetica è ancora in ballo con soluzioni difficili da mettere in pratica, quale ad esempio il riciclo di campioncini e formati mini size.

Il problema sta essenzialmente nel fatto che i macchinari per il riciclo sono stati pensati e progettati per formati più grandi. Per questo tappi, flaconcini, contagocce e flaconi mini size sono molto difficili da riciclare, se non impossibili. Nonostante molti di questi siano realizzati in alluminio o plastica riciclabile, ciò non mette fine al problema, anzi, in questo modo potrebbero addirittura contaminare l’intero processo, rendendo inutilizzabile il resto del materiale riciclato.

Ma campioncini e mini size non sono realizzati solo in plastica. Possono essere anche in vetro e in alluminio. In questo casi sono più facili da riciclare ma ciò non toglie che richiedono uno sforzo maggiore, dato che provocano un maggiore spreco di CO2 e combustibili. Ma quindi esiste una soluzione?

Purtroppo no. Anche utilizzando macchinari specifici il problema sussiste in quanto è praticamente impossibile conferire una seconda vita ai flaconcini mini size. La soluzione migliore sarebbe dunque evitarli del tutto, pensando ad altri stratagemmi per portare con noi i prodotti che prediligiamo in piccole quantità oppure per provarne di nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.