Orchidea: questi sono gli unici 4 modi per averla sempre bella

Orchidea, ecco gli unici 4 modi per averla sempre bella ed in salute. Vediamo nel dettaglio come è possibile.

orchidea farfalla rosa cura rimedi
Orchidea a farfalla (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

L’orchidea è un fiore meraviglioso ed è possibile vederlo in natura in moltissime sfumature di colori, ognuno è unico e ci regala un senso di bellezza eterea fuori dal comune. Infatti è utilizzato per molte decorazioni dai wedding planner anche per bouquet da sposa. La più comune è la phalaenopsis che significa letteralmente farfalla, poiché ne ricorda la tipica forma. Ma per mantenerla sempre bella non a caso ce bisogno di molta cura e un pollice verde non indifferente. Quindi per iniziare vi svelerò 4 modi molto semplici e unici con cui è possibile tenerla in salute e sempre bellissima. Vediamo nel dettaglio che cosa fare.

Orchidea: i 4 modi che nessuno ti dice per tenerla sempre bella

orchidea rosa farfalla cura fiore tropicale
Orchidea phalaenopsis (Freepik)

Per prima cosa bisogna tenerla in vasi trasparenti di plastica. Questa piccola attenzione ci permetterà di tenere sott’occhio le radici in modo da renderci subito conto se presenta sintomi di sofferenza, presenza di marciume o secchezza, poiché soprattutto le radici aeree e profonde hanno bisogno di assimilare i raggi solari per la fotosintesi clorofilliana. Altro particolare è quello di recidere lo stelo per favorirne una buona fioritura. Questa operazione va eseguita in autunno ma se lo aveste dimenticato, niente paura potete farlo in primavera anche se la fioritura arriverà in ritardo sarà comunque rigogliosa.

Importantissimo è la cura delle foglie di questa pianta, poiché spesso in casa la polvere può depositarsi al di sopra quindi con un batuffolo imbevuto di acqua e un po’ di sapone di Marsiglia, con una sola passata saranno ben pulite e rimarranno sane e verdi. Per terminare non dimenticatevi che le orchidee amano l’umidità. Essendo piante tropicali per non danneggiarle sarebbe opportuno posizionarle in luoghi della casa in cui c’è più umidità. Un esempio è il bagno oppure la cucina, tenendola ben al riparo da fonti di calore come termosifoni o climatizzatori.

Se ciò non è possibile potete nebulizzare un po’ di acqua ogni 4-5 giorni. E se invece siete le tipiche persone un po’ smemorate, posizionate all’interno del vostro vaso delle spugne floreali (le utilizzano molto anche i fiorai per le loro composizioni) bagnatele con dell’acqua in questo modo sarete certi che l’idratazione e l’umidità della vostra pianta sarà assicurata. Alla luce di questi 4 modi sarete in grado di prendervi cura della vostra orchidea nel miglior modo possibile e tenerla sempre sana in tutto il loro splendore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.