Fragole, attenzione a quelle del supermercato: questa variante è piena di pesticidi!

Attenzione a quale variante di fragole si acquista al supermercato: ne esiste una, venduta quasi ovunque, che è piena di pesticidi e molto dannosa per la salute. La devono ritirare dal mercato. 

fragole variante piena pesticidi
(Pixabay)

Gli articoli più letti di oggi

Finalmente la stagione delle fragole è in corso. Appena cominciata, in tanti si sono tuffati nei reparti frutta dei supermercati per acquistare le prime vaschette: amate da grandi e piccoli, ogni anno vanno a ruba.
Però, quest’anno più dei precedenti, sono nate anche tantissime critiche riguardo la qualità di quelle vendute nei discount e nei supermarket: le persone non si sono accanite tanto contro l’elevato prezzo della frutta, bensì contro la presenza di pesticidi in quantità piuttosto considerevoli.

Attenzione, questo non significa rinunciare del tutto a comprare e mangiare le fragole: si tratta di un frutto con tantissimi benefici  per la nostra salute. Antiossidanti, vitamine e minerali contribuiscono al nostro benestare: si pensi, ad esempio, che le fregole contengono molta più Vitamina C di un’arancia. Forniscono al corpo il 150% della Vitamina C raccomandata, contribuendo a proteggere il sistema immunitario e la difesa da malattie cardiovascolari, rughe della pelle e cattiva salute della vista.
Anche i minerali sono presenti in considerevole quantità: le fragole sono ricche di potassio, calcio e fosforo. Infatti, sono consigliate a chi soffre di pressione alta. Abbassano il colesterolo nel sangue, diminuendo le probabilità di incorrere in malattie come cancro e diabete.

Particolarmente gettonate in cucina, vengono per lo più consumate crude e fresche, ma sono anche ingrediente principale di tantissimi gelati e dolci.
Apportano nutrienti importanti ai vari piatti e tendono a piacere a tutte le generazioni.
Proprio per questo motivo, l’acquisto delle fragole è molto frequente nelle abitudini degli italiani. E’ bene dunque capire a quali caratteristiche del frutto fare attenzione prima di comprarle, per non rischiare di mangiare troppi pesticidi, annullando l’effetto benefico di tutti i nutrienti.

Fragole, c’è una variante in tutti i supermercati piena di pesticidi

fragole variante piena pesticidi
(Pixabay)

Primavera ed estate sono le stagioni tipiche delle fragole. Eppure, oggigiorno, le troviamo nei reparti frutta dei supermercati praticamente tutto l’anno.
Il motivo di questa presenza è dato dal fatto che molte varianti vengono importate da paesi esteri o da serre nelle quali vengono coltivate in modi non proprio naturali. E’ bene notare sempre l’etichetta per conoscere la provenienza del frutto e valutare se acquistarlo.

Ci sono, comunque, delle caratteristiche a cui far caso che possono evitarci di acquistare fragole piene di pesticidi.
Ad esempio, un colore troppo brillante deriva probabilmente dal fatto che il frutto sia stato “dipinto”: è molto difficile che un frutto naturale sia perfetto.
Anche l’eccessiva presenza di punti neri è un segnale che deve influenzare il nostro acquisto, così come l’assenza dell’odore tipico della fragole.

Si tratta di uno dei frutti più contaminati dai pesticidi, perché tende ad essere facilmente attaccato da funghi e malattie fungine.
Sarebbe meglio optare sempre per la variante biologica ed italiana, tenendo a mente che il periodo delle fragole comincia a fine maggio / inizio giugno e dura solamente per sei settimane. Questo è il momento migliore per comprarle e mangiarle.

I supermercati del nostro Paese vendono principalmente fragole provenienti dalla Spagna o dall’Andalusia, dove ci sono piantagioni di oltre 5.300 ettari.
Per portare avanti una simile quantità di piante di fragole, sono necessari 280 litri d’acqua per ogni kg di frutto. In Spagna, però, vengono utilizzati dei pozzi non a norma di legge che mettono a rischio l’intera piantagione. Dunque, è bene sempre far caso alla provenienza di ciò che stiamo acquistando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.