Avviso mega truffa MD: “Attenti a questo messaggio”

Avviso mega truffa MD discount. Avvisano la propria clientela si stare particolarmente attendi a questo “messaggio”. Facciamo chiarezza.

md discount supermercato truffa clienti
(Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Avviso urgente per i clienti abituali del famoso discount MD. I modi per raggirare i consumatori sono molteplici e oggi con l’avvento del mondo digitale è ancora più semplice poter rubare dati sensibili e rischiare per un “messaggio” di perdere tutti i nostri risparmi.

La famosa catena di supermercati discount si è messa subito all’opera per avvisare la clientela di ciò che sta accadendo da pochi giorni. La mega truffa MD in questione avrebbe, purtroppo, già fatto alcune vittime. La cosa essenziale è quella di fare attenzione a piccoli dettagli che, prontamente, la catena discount ci aiuta ad tenere sott’occhio. Vediamo più nel dettaglio.

MD avvisa: “attenti a questi messaggi”

md discount truffa phishing messaggi clienti
MD discount (Facebook)

Come detto in precedenza l’era digitale ha fatto in modo che coloro che sono in mala fede abbiamo un arma in più per raggiare le persone, sopratutto se costoro non hanno una certa dimestichezza col mondo digital come per esempio gli anziani vittime , spesso, di raggiri. Gli avvisi a cui dovrete necessariamente fare attenzione sono e-mail o messaggi che vi invitano a partecipare a concorsi o eventi a nome della nota azienda. L’obiettivo è quello di farsi consegnare dati sensibili come password, pin, codici personali di carte di credito, bancomat e/o conti bancari

Quindi diffidate da questi avvisi e fate affidamento solo su fonti ufficiali come: il sito web ed i canali social riconoscibili dalla spunta blu accanto al nome. Se i messaggi a nome di MD vi chiedono di cliccare su degli strani link, non fatelo assolutamente. Perché vi si aprirebbe una pagina che sarebbe in grado di prendere tutte le vostre informazioni e partire con la truffa. Se sfortunatamente siete fra quelli che hanno cliccato, la cosa più utile da fare è andare dai carabinieri o polizia postale a sporgere denuncia. Sperando che questi episodi non accadano mai più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.