Dieta vegetariana per i bambini: i pro e i contro forniti da uno studio

Si sente parlare molto spesso di dieta vegetariana per bambini, ma fino a che punto questa fa bene a livello nutrizionale? Uno studio ha risposto a questo quesito.

bambini mangiano cibo sano
Bambini che mangiano i vegetali (Pexels)

L’alimentazione vegetariana ha preso sempre più piede nel corso degli ultimi anni, anche in età pediatrica, tant’è che non sono pochi i bambini che seguono questo regime alimentare.

Molto spesso questa scelta è dettata da abitudini familiari radicate e improntate anch’esse su una dieta di questo tipo, con lo scopo di eliminare il cibo proveniente da fonti di tipo animale per privilegiare gli alimenti vegetali. Si tratta dunque di una scelta improntata sulla sostenibilità ambientale, che però potrebbe non fare bene ai bambini.

Se infatti gli adulti hanno ormai superato la fase dello sviluppo e quindi non accusano effetti collaterali, quali sono invece le conseguenze di una dieta vegetariana sui bambini? Scopriamole insieme.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Finocchi: scopri perchè mangiarli prima di un pasto

La dieta vegetariana va bene per i bambini?

cibo sano bambino
Bambino che mangia il broccolo (Pexels)

Una dieta vegetariana presuppone la presenza di vegetali, quindi sarà costituita da alimenti quali uova e formaggi, escludendo tutta la carne. I bambini hanno però bisogno dei nutrienti necessari per crescere in forze, ecco perché molto spesso sorge il dubbio se questa alimentazione si possa considerare adatta per i bambini oppure no.

La domanda a quanto pare se l’è posta anche Jonathon Maguire, ricercatore e pediatra del St. Michaesl’s Hospital dell’Unity Health di Toronto. Egli ed altri ricercatori hanno appunto realizzato uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics, con cui sono stati monitorati per alcuni anni quasi 9.000 bambini tra i 6 mesi e gli 8 anni. Tra questi solo 248 seguivano una dieta vegetariana.

E dai dati è emerso che questi bambini avevano livelli di indice di massa corporea, vitamina D, ferro, colesterolo e altezza simili ai bambini che hanno consumato una dieta carnivora. Dunque non vi è alcun cambiamento dal punto di vista della crescita e nemmeno dei parametri biochimici di nutrizione. Dall’altro lato, però, i bambini vegetariani hanno dimostrato di avere probabilità maggiori (addirittura il doppio dei loro coetanei carnivori) di essere sottopeso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Kate Middleton, quanto guadagna la tata dei suoi figli? La cifra esatta…

In conclusione, una dieta vegetariana è sicuramente un modello sano per l’assunzione di alimenti nutritivi importanti quali cereali integrali, frutta e verdura, e non implica problemi a livello di crescita. Però, come si è visto, le possibilità per i bambini di essere sottopeso è maggiore. Ecco perché le linee guida tendono a sconsigliare la dieta vegetariana in età pediatrica. Se quindi si sceglie questo tipo di alimentazione per i propri bambini, è bene farlo con consapevolezza pianificando un regime alimentare adeguato e che prenda in considerazione molteplici aspetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.