Elon Musk: la madre Maye spiffera tutta la verità sul milionario americano

Ex modella, bellissima e frizzante anche oggi a 74 anni, la madre di Elon Musk di recente ha datto alle stampe un libro, in cui parla approfonditamente anche del noto figlio.

Elon e Maye Musk intervista
Maye Musk (Instagram) – Haircare.it

Grintosa, bellissima e talentuosa: tre aggettivi che descrivono perfettamente Maye Musk, madre del famoso Elon, uno degli uomini più ricchi del mondo e fondatore di Tesla e PayPal.

Nata nel 1948 in Canada, due anni dopo si trasferisce con i genitori in Sudafrica, a Pretoria. Per più di 10 anni ha viaggiato al seguito della coppia, per il deserto del Kalahari, alla ricerca della città perduta omonima.

Nel 1970 si sposa con Errol, ingegnere di due anni più grande conosciuto al liceo, e dal quale ha Elon, Kimbal e Tosca, ma 9 anni dopo divorzia a causa degli abusi dell’uomo, tirando su i tre bambini da sola, anche se Elon due anni dopo deciderà di tornare dal padre, rimanendoci fino alla fine delle scuole superiori, quando si trasferisce in Canada.

Laureata in Dietetica e Scienze dell’alimentazione, Maye si trasferisce a sua volta in Canada, partecipando nello stesso tempo ad alcuni concorsi di bellezza per avere qualche entrata extra. Il successo arriva tuttavia nel 2007, quando decide di lasciare i suoi capelli al naturale, bianchi. Da allora è una delle più ricercate modelle over.

Maye Musk: la madre di Elon spiffera tutto nel suo libro biografico

Il 12 gennaio è uscita anche in Italia il libro autobiografico della Musk, dal titolo Una donna deve avere un piano, in cui racconta dettagliatamente la sua vita tanto avventurosa, naturalmente non tralasciando anche qualche aneddoto sul famosissimo figlio, oggi anche proprietario di Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maye Musk (@mayemusk)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Attività fisica, questa è in assoluto la migliore: parlano gli esperti di benessere fisico

Ad esempio, Maye ha raccontato, durante un’intervista a Il Corriere della Sera, senza fare una piega, di dormire in un posto molto particolare quando va a trovare il patron della Tesla: “Be’, se vai a trovare tuo figlio nella sua base spaziale hai due alternative: o prendi una stanza in albergo a 45 minuti di distanza o dormi nel suo garage. Per me non è un problema. Quando andavo a trovare mia madre in Canada dormivo in garage”.

Elon e Maye Musk intervista
Maye con Elon, Kimbal e Tosca (Instagram) – Haircare.it

L’ARTICOLO PIU’ LETTO DEL GIORNO –> Paola di Benedetto festeggia il momento più importante: ma che look sceglie?! – FOTO

E non è finita qui, poichè pare proprio che fin da ragazzino Elon fosse una sorta di genietto: “Ricevette il suo primo computer a 12 anni. Imparò a usarlo e creò BLASTAR, un videogioco. Gli suggerii di inviarlo a una rivista di settore. Lui lo fece e lo pagarono 500 dollari”. Quando si dice un talento innato.

Ora siamo anche su Instagram, seguici!