Blind menù, si tratta di galanteria o di sessismo?

Il cosiddetto “blind menu” è un menù speciale, senza prezzi, che viene portato in alcuni ristoranti a chi è ospite di qualcun altro, c’è però chi ha notato che quest’usanza verrebbe riservata alle donne in particolare, a prescindere da chi effettua la prenotazione.

Alcuni ristoratori sostengo che non si tratti di un menù per donne, ma di un menù di cortesia per gli ospiti. L’idea è semplice: chi è stato invitato al ristorante non vede i prezzi delle pietanze. La logica è la stessa che viene usata nel far togliere il prezzo da un regalo. Effettivamente si è sempre fatto in questo modo e non farlo, anche fosse per una dimenticanza, risulterebbe poco elegante.

blind menù sessismo cortesia Abbie Chatfield
(neshom- Pixabay)

Il motivo per cui venga dato con maggiore frequenza alle alle donne dipenderebbe dal fatto che se al tavolo c’è una coppia, si da per scontato che offra l’uomo. Si difendono cosí i ristoratoti, è un atto cavalleresco di galanteria, dove la donna in questione sarebbe vista come un ospite che deve pensare a godersi la cena senza preoccuparsi del lato economico. Inoltre sembrerebbe che sia capitato anche agli uomini di ricevere un blind menù ad esempio in quei casi in cui si viene invitati magari da un amico che vuole fare una rimpatriata o invitare gli amici a cena, ma non tutti sono concordi.

Il caso Abbie Chatfield e il menù senza prezzi in un ristorante a Venezia la donna non l’ha presa bene

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ABBIE CHATFIELD (@abbiechatfield)

Si sarebbe sentita offesa Abbie Chatfield, che era andata col suo fidanzato in un ristorante per una cena romantica e tutto sembrava perfetto fino all’arrivo del famoso menù, niente prezzi per la signora, diverso invece era il menu del suo uomo infatti i prezzi non erano omessi per tutti i clienti, ma per lei in particolare, si trattava proprio di un blind menu.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Brooklyn Beckham, Nicola Peltz e il loro matrimonio da sogno

L’ influencer la vede come un’umiliazione verso le donne, secondo lei infatti dietro questa cortesia si celerebbe il messaggio secondo cui le donne non sarebbero in grado di pagare una cena, soprattutto se in un ristorante di un certo tipo, dunque costoso, di conseguenza farebbe passare le donne come mantenute o comunque non al pari di un uomo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Tommaso Trussardi festeggia gli anni, ma non tutti gli fanno gli auguri

Lei proprio non ci sta e decide dunque di documentare l’accaduto sui social, denunciando il fatto come un caso di discriminazione del genere femminile. L’argomento però sembra proprio che non riesca a mettere tutti d’accordo perché anche tra i commenti sotto il suo sfogo, il pubblico è letteralmente diviso a metà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.