Piante da interni, evitate queste: sono velenose ma in pochi lo sanno

Perfette per arredare la casa, le piante da interni sono molto decorative. Tuttavia bisogna prestare attenzione: alcune sono velenose anche se in pochi lo sanno

Piante velenose
Alocasia (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

Ormai l’arredamento di casa non corrisponde solo a scelte funzionali rispettivamente alle necessità, ma coniuga queste ultime con le tendenze di interior design più in voga. La progettazione degli spazi interni, con annessa creatività ed espressione, negli ultimi anni verta alla centralità dell’emozionalità in relazione agli arredi, che devono trasmettere sensazioni positive oltre che dimostrarsi utili.

Proprio grazie a questa filosofia, le piante hanno un ruolo sempre più importante nella decorazione degli ambienti, grazie al loro potenziale ornante, che trasmette spesso un senso di pace e serenità. La moda green è molto in voga attualmente, ma la selezione delle piante deve essere conseguente ad un’attenta analisi. Per quanto decorative ed ornamentali, alcune si rivelano infatti velenose negli ambienti domestici, dove il loro utilizzo non è affatto suggerito.

Piante da interni: alcune sono velenose

Piante velenose
Agrifoglio (Pexels)

La tendenza dell’interior design verte sempre più ad un’estetica green e per tale ragione la tendenza per la decorazione degli ambienti è quella di selezionare piante ornamentali. Una scelta accattivante e vincente, capace di arricchire gli interni di casa solo attraverso i colori naturali delle piante, dal grande potere distensivo e rilassante proprio visivamente. Tuttavia non tutte le piante sono adatte agli spazi interni di casa, poiché alcune si rivelano velenose negli ambienti domestici.

Tra queste, l’alocasia risulta potenzialmente irritante a contatto con la pelle, caratterizzata da grandi foglie che si contraddistinguono per il loro verde brillante. Dall’effetto bianco marmorizzato invece le foglie che caratterizzano l’aglaonema, estremamente decorativa, ma nel contempo sufficientemente velenosa per non inserirla nell’arredamento di casa. Nonostante l’antharium sia molto utilizzata per la decorazione degli ambienti, grazie ai bellissimi e colorati  fiori che vanta, contiene sostanze potenzialmente nocive per la salute.

In ultima, ma soprattutto in tema con il periodo natalizio che si avvicina, l’agrifoglio risulta tra le piante sconsigliate per la decorazione degli interni, in quanto le bacche risultano tossiche. La scelta di arredare attraverso l’utilizzo di piante non solo è esteticamente piacevole, ma capace di infondere un grande senso di serenità. Tuttavia sarebbe necessaria un’analisi delle tipologie prima di inserirle nel contesto domestico, prestando attenzione ai relativi rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *