Chiara Ferragni e il rischio dello sharenting per il figlio Leone: cos’è successo – VIDEO

Chiara Ferragni è finita nel mirino a seguito di una vicenda in cui è coinvolto il figlio Leone. Si parla di rischi di over-sharenting, fenomeno legato all’eccessiva esposizione mediatica dei bambini. Ecco cosa è successo.

Chiara Ferragni e Leone: accade l'impensabile
Chiara Ferragni e Leone (Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Occhioni azzurri, capelli biondi come la paglia, espressione vispa. Fin da piccolissimo, il primogenito di Chiara Ferragni e Fedez ha fatto battere i cuori dei fan dell’influencer e del rapper.

Leone ha conquistato con il suo dolce viso e il temperamento sempre vivace, come d’altronde sta facendo anche la sua sorellina Vittoria, tanto che molti dei video condivisi dai Ferragnez in cui sono protagonisti vanno virali.

Come nella vita reale, anche sui social, i bambini portano una ventata di spensieratezza, riscaldando le giornate. Tutto bello e bellissimo se non si supera una confine molto labile: la sovraesposizione dei più piccoli, inconsapevoli di dove finiscano le loro immagini online, con cui si creano dei solchi indelebili nel mondo digitale che possono avere ripercussioni anche sul loro futuro.

Fenomeno conosciuto come sharing, dall’inglese share (condividere) e paring (genitorialità), con l’avvento dei social e la moda di mostrare i figli sui proprio social, sempre più spesso si parla di over-sharing. Chiara Ferragni non è esente da questo: l’influencer più seguita in Italia è nota per il fatto di mostrare i suoi figli sui social e spesso questa scelta è stata attaccata.

Un recente episodio ha sollevato ulteriormente un polverone su questa tematica. Protagonista dell’episodio che ha scatenato la polemica Leone.

Chiara Ferragni e Leone: rischio di over-sharenting, scoppia la polemica

Tata figli Ferragni: la frase nel mirino
Tata figli Ferragni (Twitter)

Per visualizzare il contenuto clicca qui

“Solo un minuto Leo. Fai un sorriso poi hai finito e puoi continuare a disegnare”, queste le parole rivolte dalla tata a Leone. La scena è finita tra le storie Instagram di Chiara Ferragni scatenando un putiferio: di seguito l’influencer ha cancellato la storia, ricaricandola senza audio, scatenando ancora di più la polemica.

Per molti dietro questa frase si cela il fatto che i figli di Chiara e Fedez siano soggetti a una pressione mediatica non normale per dei bambini e come la loro privacy non sia rispettata. Tra le tante critiche c’è chi invece ha difeso l’influencer ricordando quante volte a loro stessi sia capitato di dover mettersi in posa e che qualcuno gli chiedesse di sorridere visto che in quel momento erano distratti da altro.

Si è aperto così un animato dibattito sull’over-sharing, fenomeno che non solo porta a danni psicologici sul bambino nel presente e nel futuro, ma espone a rischi allarmanti: alcuni contenuti sul web diffusi in cui sono protagonisti i più piccoli possono essere fonte di materiali pedopornografici.

Ma i Ferragnez sono sempre stati chiari sul perché abbiamo scelto di mostrare così tanto i loro figli: Fedez ha raccontato, infatti, di non voler finire come questi vip che devono coprire i figli per strada per non farli paparazzare, sfociando così in una vera e propria ossessione.

Impostazioni privacy