Skin care, 10 cose da fare per una pelle al top

Il ritorno dalle vacanze è sempre un po’ traumatico, anche per la nostra pelle, che magari con sole e e salsedine può risultare rovinata. Ecco i trattamenti da fare.

pelle 10 trattamenti
Trattamento pelle (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Di ritorno dalle ferie può capitare di ritrovarsi con la pelle rovinata dagli agenti atmosferici e quindi è buona norma correre ai ripari con trattamenti o prodotti specifici. Ecco quali sono i 10 migliori per la nostra epidermide.

Iniziamo dall’uso di un’antietà ad hoc, meglio se composto per il 97% di ingredienti naturali, che agirà attenuando le rughe e donando al nostro incarnato volume, idratazione e luminosità. Quello della linea Premier Cru di Caudalie fa proprio al caso nostro.

E’ bene poi non trascurare la pelle nemmeno durante la notte, usando un prodotto specifico al retinolo che va usato la sera prima di coricarsi, quando la pelle è in fase di rigenerazione cellulare. Gli specialisti consigliano di procedere all’applicazione gradualmente: all’inizio due volte alla settimana, quindi ogni due sere la seconda, per poi arrivare ad usarlo tutti i giorni.

Da non dimenticare anche l’uso di un esfoliante, per togliere le cellule morte e mantenere la luminosità della pelle. Il momento giusto per utilizzarlo è la sera dopo esserci struccate, passando la lozione delicatamente sul viso con un dischetto di cotone.

Pelle e skincare: i trattamenti da non perdere

Un trucco per donare un aspetto radioso e fresco all’incarnato è poi quello, dopo aver applicato la crema giorno, di usare un siero dall’effetto glow picchiettandone alcune gocce sulle parti curve del volto. Non va dimenticato, inoltre, di assumere vitamina C sotto forma di integratore, poichè è una componente essenziale per la bellezza della nostra epidermide.

Ogni tre mesi circa ricordiamoci di andare dall’estetista per una pulizia della pelle: la vita in città spesso la “spegne”, a causa dell’inquinamento, dello stress e della vita disordinata. Il viso sarà arrossato per un paio di ore, ma già dal giorno dopo vedrete una grande differenza. L’uso di luce pulsata è poi ottimale per chi ha un’epidermide irregolare, segnata da macchie: il trattamento va usato sulla pelle non abbronzata e bisogna evitare l’esposizione al sole durante le sessioni.

Indicato soprattutto per chi fuma, il peeling al retinolo vi ridarà freschezza al volto: 20 minuti dal dermatologo e il gioco è fatto. Sedute di radiofrequenza rigenereranno il vostro collagene, riducendo drasticamente le rughe, ma ci vuole costanza. Infine, i nuovi trattamenti con campi magnetici sono la novità che vi lascerà sbalorditi, la sessione minima è da sei sedute, con una durata di circa 1 mese e mezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.