Basilico infinito: il trucco per moltiplicarlo e non dover comprare altre piante – FACILISSIMO

Quasi indispensabile in cucina, l’aroma del basilico è insostituibile. Esiste un trucco per moltiplicarlo all’infinito senza acquistare altre piante: metodo facilissimo

Basilico
Basilico (Pixabay)

Gli articoli più letti di oggi:

Caratteristico della tradizione culinaria italiana, il basilico è indispensabile per numerose ricette. Dalla classica salsa di pomodoro, dove conferisce il suo inconfondibile aroma, al pesto alla genovese, è insostituibile in cucina. Sono in molti infatti gli estimatori che ogni anno si riforniscono della piantina ricca di foglie, e coloro che attraverso l’orto in vaso coltivano le proprie erbe aromatiche così da averle sempre disponibili.

Ma quello che non tutti sanno è che esiste un trucchetto per non doverne più acquistare, utile per moltiplicare piante di basilico all’infinito senza mai esaurire le scorte. Niente a che vedere con le complicate opere da giardinaggio, si tratta di un metodo facilissimo e riproducibile in tutta comodità, ma soprattutto estremamente efficace. Scopri come non fare più a meno del basilico nella tua cucina, attraverso questa pratica strategia.

Basilico infinito: il trucchetto

Basilico
Basilico (Pixabay)

Verde brillante, aroma fresco, profumo inconfondibile: il basilico è insostituibile in cucina per diverse ricette della tradizione italiana. Proprio per questa ragione, viene ogni anno coltivato da numerose famiglie che vogliono averlo sempre a disposizione, o acquistato sistematicamente in pianta così da non farne mai a meno. Ma esiste un trucco per moltiplicarlo all’infinito che non obbligherà più a ricomprare sempre la pianta di una facilità impensabile.

Bisogna servirsi delle “talee“, cioè di una parte della pianta appositamente potata per essere rigenerata, in modo tale da produrre una sorta di “clone” della pianta madre. Basterà selezionare un gambo laterale di una grandezza di circa 10 centimetri, eliminare le foglie poste alla base, e a quel punto inserirlo in un bicchiere con acqua rigorosamente limpida. La posizione non deve far ricevere alla pianta la luce solare in modo diretto, ma deve comunque essere posta in un luogo caldo dove può beneficare della luce.

A questo punto dovrebbero comparire le radici alla base del rametto, operazione durante la quale è necessario cambiare spesso l’acqua per raggiungere il risultato finale senza la compromissione di batteri. Quando le radici sono sufficientemente lunghe e numerose, possiamo a questo punto prelevare le talee e piantarle in vaso o nel terreno, così da poter ottenere in pochi giorni un’altra pianta di basilico in tutta comodità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.