Ipertensione: c’è una bevanda che va evitata a tutti i costi

Se si è a rischio di ipertensione, c’è una bevanda che è sconsigliata e andrebbe evitata, per non correre il rischio di peggiorare la situazione medica.

Ipertensione bevanda da evitare
Un misuratore di pressione (Pixabay)

Somo migliaia le persone in Italia che soffrono di pressione alta, un problema importante che va tenuto sotto controllo per evitare conseguenze pericolose.

L’alimentazione, in particolare, deve essere il più possibile sana, con frutta e verdura fresca e l’eliminazione di cibi grassi e molto lavorati, con prevalenza di carni bianche e pesce.

Un regime alimentare particolare da tenere per non correre il rischio di otturare le arterie con il grasso e rischiare di rendere il cuore più debole. Anche il fumo va evitato, così come gli alcolici, che potrebbero enfatizzare l’ipertensione.

C’è una bevanda, nello specifico, che bisognerebbe evitare a tutti i costi, che è una sorta di veleno per chi soffre di problemi di questo tipo. Vediamo meglio di quale si tratta.

La bevanda che è un veleno per chi soffre di ipertensione

Quest’ultima è amatissima da milioni di connazionali, che non riescono a iniziare la giornata con il piede giusto senza prenderne almeno una tazzina. Si tratta del caffè, che purtroppo chi tende ad avere la pressione “in rialzo” deve lasciar perdere. La caffeina che contiene, infatti, è sconsigliata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caffè Morettino (@caffe_morettino)

Di conseguenza anche altri drink come la Coca Cola, contenenti la stessa sostanza, sono da evitare, per non veder schizzare a livelli troppo alti i parametri. Rinunce tutto sommato gestibili, ma che fanno una grande differenza per chi ha questa patologia, che se trascurata, nei casi più gravi, può portare anche alla morte. Meglio quindi fare a meno della bevanda, la cui dose consigliata non dovrebbe eccedere le due tazzine al giorno per chi ha una pressione normale.

Leggi anche –> Starbucks nell’occhio del ciclone per somministrazione di caffè scaduto: cos’è successo

Leggi anche –> Zero residui di antibiotici, scopri le migliori marche di latte secondo i test: l’eccellenza

Inoltre, se si vuole evitare rischi, meglio associare all’alimentazione curata anche l’attività fisica, che permette di tenere sotto controllo il fisico, evitando di essere in sovrappeso, altra condizione pericolosa per il cuore. Una camminata o una corsa leggera di 30 minuti al giorno sarà sufficiente a restare in forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.