Tumore del colon: pazienti guariti senza chemioterapia

Grazie all’utilizzo del dostarlibam, dodici pazienti hanno sconfitto il tumore al colon-retto. Vediamo com’è stato possibile.

tumore colon retto cura chemioterapia immonuglobuline
( Pixabay )

Grazie al trattamento immunoterapico a base di “dostarlimab”, un anticorpo monoclonale al centro di uno studio pubblicato sul “New England Journal of Medicine” ,è stato possibile rilevare “una risposta clinica completa, senza evidenza di tumore” in dodici giovani pazienti (età media 54 anni) con tumore al colon-retto. I giovani pazienti sono guariti dal cancro al colon senza sottoporsi a chirurgia o ricorrere alla chemioterapia. È un incredibile risultato raggiunto dai ricercatori del  negli Stati Uniti.

Sconfitto il tumore al colon grazie al trattamento immunoterapico

terapia sconfitto tumore colon retto cura
( Pixabay )

Dodici pazienti che hanno completato con successo il trattamento sono stati sottoposti a sei mesi di follow-up. Durante questo periodo dall’esito degli esami si evince che nessuno di coloro che hanno partecipato hanno riscontrato anomalie o presenza di tumore, un dato confortante e fiducioso che può stravolgere il futuro di molti pazienti che soffrono di questo disturbo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Mielofibrosi, di cosa si tratta e come affrontarla

I giovani pazienti che sono stati sottoposti alla terapia col “dostarlimab”, hanno spiegato in un intervista che nel momento in cui hanno ricevuto la diagnosi di tumore, tutti presentavano un anomalia nel sistema di riparazione del DNA (MMR) e ciò comporta non solo l’abbassamento del tasso di sopravvivenza ma anche di una risposta positiva alla chemioterapia tradizionale. Ciò significa che è molto difficile con le terapie classiche riuscite ad avere un esito positivo e la speranza di successo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Rischio tumore: attenzione a non farti mancare questo nutriente

I ricercatori hanno spiegati ai pazienti coinvolti che gli è stato somministrato l’anticorpo monoclonale, cioè il dostarlimab in monoterapia, per sei mesi ogni tre settimane. Dopo il trattamento avrebbero dovuto eseguire un ciclo di chemioterapia oppure un intervento chirurgico. Ma tutti i pazienti hanno manifestato una risposta clinica completa senza alcuna evidenza di tumore . Uno dei pazienti ha affermato che quando ha saputo del successo positivo che ha ottenuto con questa terapia, ha chiamato immediatamente la famiglia piangendo per dirgli quanto fosse felice dell’accaduto e di quanto si è sentito fortunato nell’aver potuto partecipare a questa terapia, ha riferito uno dei 12 pazienti coinvolti nello studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.