Gli occhi “parlano” su possibili tumori, l’ultima scoperta lascia senza parole

Gli occhi darebbero un segnale quando c’è un tumore in corso. La ricerca lascia senza parole e non ha dubbi.

occhi tumori
(Ivan Samkov – Pexels)

Gli occhi potrebbero dare segnali per il tumore al cervello. Infatti, quando si presenta questo particolare tipo di tumore, ci sono dei sintomi che riguarderebbero anche la vista. Di quale fenomeno stiamo parlando? Ragioniamo con i dati.

Il tumore al cervello è una malattia che rappresenta l’1,6% dei tumori diagnosticati al mondo. Secondo l’Associazione Italiana Oncologia Medica AIOM nel 2020 ci sono stati 6.122 nuovi casi solo in Italia. La probabilità di sopravvivenza alla malattia dopo 5 anni dalla diagnosi è solo del 25%.

Occhi e tumori al cervello, i segnali che invitano a fare chiarezza

occhi tumori
(Josh Sorenson Pexels)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Diabete: Il nuovo farmaco è una bomba per dimagrire

Secondo i dati raccolti, tra i sintomi legati a questa pericolosa malattia ci sarebbero doppia vistavista offuscata anche con occhiali, perdita della visione laterale. Non si tratta degli unici sintomi. Infatti, si perde l’equilibrio, oppure la sensibilità agli arti. In più, si possono avere crisi neurologiche, problemi a parlarevomito nausea senza ragione apparente, mal di testa e persino problemi con la personalità.

Se c’è la comparsa di almeno due di questi sintomi, conviene rivolgersi al medico di famiglia, che prescriverà degli esami specifici se necessario. Infatti, il rapporto occhi tumori deve essere chiarito anche con ulteriori accertamenti. Quali sono le caratteristiche del tumore al cervello.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Vitamina B12, se hai queste “voglie” ne sei carente: corri subito ai ripari

I problemi agli occhi collegati ai tumori al cervello dipendono dal tipo specifico. Infatti, questo tipo particolare di cancro ha dei sottotipi diversi. Il primo è il glioma, che va a colpire le cellule nervose che producono la mielina. Il secondo è il medulloblastoma, che va ad attaccare il cervelletto e si sviluppa nella fase infantile e adolescenziale. Poi c’è il meningioma, che colpisce soprattutto donne e anziani. Infine, si trova il linfoma primitivo, che colpisce gli immunodepressi e si sviluppa nel sistema linfatico. In base al sottotipo, le modalità di diagnosi e di cura sono diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.