Relazioni, piccoli segnali che lasciano intendere che lui diventerà violento

Avere una relazione sana spesso può essere difficile. E’ fondamentale pertanto analizzare i piccoli segnali lanciati dal partner che lasciano intendere un atteggiamento violento.

Scoprire partner violento
Coppia con incomprensioni – Pixabay

I TRE ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Nella vita di tutti i giorni trovare il partner ideale con cui condividere la propria vita può essere veramente difficile, se non addirittura un’utopia. Siamo sempre di corsa, per andare poi chissà dove e spesso ci perdiamo nelle cose di tutti i giorni e non pensare a quello che conta veramente. Nell’era 2.0 si assiste ad un rovesciamento di priorità rispetto a quelle che erano ai tempi delle generazioni passate. Ma pensare che certe cose accadano solo oggi è assolutamente errato, oltre che superficiale.

Sono infatti tanti i casi di relazioni non sane, partner che agiscono con egoismo e violenza: i numeri parlano chiaramente, i telegiornali non mentono nel dire che sono tantissime le vittime di femminicidio. Un record tutto italiano. Facciamo allora un passo indietro e cogliere quei primi segnali che ci fanno capire con anticipo l’attitudine violenta di chi dovrebbe invece proteggerci da un mondo sempre più cupo. 

Relazioni, i segnali del partner da cogliere al volo

Partner violento
Uomo arrabbiato – Pixabay

La vita di coppia è veramente difficile, già nella fase dell’adolescenza si intuisce come la realtà non abbia nulla a che vedere con le fiabe che ci hanno accompagnato da bambini.  Sovente si cerca a fatica di portare avanti una relazione pur sapendo di essere nociva, quindi è importante per scongiurare conseguenze peggiori monitorare bene il tutto e mantenere un livello alto di lucidità, è quella che potrebbe salvare da una storia malsana. Non a caso si parla sempre di relazioni tossiche, come capirle in anticipo?

Negli ultimi anni si è parlato molto di violenza all’interno della coppia di tipo fisica e meno si parla di quella mentale. Essa consta di una serie di meccanismi messi a punto dal partner il quale dietro l’aria inizialmente amorevole si cela un atteggiamento soffocante e che porterà al malessere totale. Sono tante le donne che hanno subito almeno una volta nella vita questo tipo di relazione e spesso è difficile coglierne i segnali. Subdolamente il partner inizierà a presentare eccessivi atteggiamenti di controllo, iniziando col cellulare per poi andare a finire a  chiamate insistenti quando si è fuori ed anche in alcuni casi a commentare pure il vestiario.

Chi ha una tendenza alla violenza inizierà a screditare chi ha accanto ed attivare un meccanismo pericoloso teso a colpire le sicurezze della donna, vittime principali di simili attacchi. Controllo morboso e gelosia, questa spesso viene scambiato per sentimento ed attenzioni. Un insieme di meccanismi che prendono il nome di «gaslighting» che diventa una vero e proprio lavaggio del cervello fino a far pensare alla partner di essere inadeguata o pazza.

Le piu’ giovani – dai 16 ai 24 anni – hanno ammesso di essersi trovate in queste situazioni spiacevoli ma ne sono uscite fuori. E’ il momento quindi di analizzare ogni comportamento, anche quello apparentemente innocuo. Ricevere dei fiori da chi vi sminuisce non è da apprezzare assolutamente. La presenza massiccia di donne ai centri antiviolenza lanciano un messaggio tristissimo: è ora di fare qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.